L’Armani supera Roma e raggiunge il Montepaschi ko in casa contro Pesaro. Virtus Bologna sola al terzo posto

Omar Cook, play di Milano

E’ ancora duello Siena-Milano al comando del campionato italiano di basket. Montepaschi perde infatti in volata contro la Scavolini-Siviglia (che dopo Milano e Cantù batte anche la terza italiana di Eurolega), e oltretutto perde nuovamente Bo McCalebb, che non rientra dopo l’intervallo per problemi ad un piede.

Pesaro va avanti di 11 con White, Jones e Lydeka a firmare il parziale. Siena rientra prima con McCalebb e poi con Andersen, ma il Montepaschi non è continuo, e ancora White e Hackett danno il 40-49. Siena rimonta nuovamente con Zisis e Andersen e sorpassa con Moss (63-61), ma la Scavolini-Siviglia risponde con tre liberi di Jones e una tripla di Hickman. Il finale è fatto di palle perse, due di Pesaro (Hackett e infrazione di passi di White) e due di Siena, con fallo in attacco di Stonerook e la persa di Andersen a 2” dalla fine sul possesso del sorpasso.

Milano, invece, vince contro Roma in un match a due facce: l’Emporio Armani vola sul +10 nel secondo quarto con il sorprendente Ariel Filloy, poi con Cook (18) e un ottimo Gentile (17) arriva a +18. Qui Milano si rilassa, e l’Acea rientra con Djedovic (15) e Tucker (20), ma sul -2 firmato dall’americano a 1’20” dalla fine, la palla persa di Mordente ridà inerzia a Milano che chiude con i liberi di Bouroussis e la tripla di Nicholas.

Alle spalle delle due capolista, la Virtus Bologna vince in rimonta su Casale Monferrato, con 19 punti e 14 rimbalzi di Sanikidze, che guida il ritorno da -11 nel quarto finale contro una Novipiù che ha 20 punti da Shakur e 18 da Janning. Avellino avvicina le Final Eight, battendo in volata una coriacea Cremona: decisivi Dean (24) e nel finale Green (14) dopo che la Vanoli-Braga aveva rimontato dal -18 con Milic (14) e Tabu (11).

Ancora deficitari gli Usa di Cremona, con 5/19 al tiro. Venezia vince in extremis contro una Caserta priva di Rose (tagliato per Charlie Bell) e Righetti: decidono i 17 punti di Slay e Clark e i 16 di Young, mentre Caserta trascinata da Doornekamp (19) e Smith (17) sbaglia le chance per il supplementare con Collins (10 e 10 assist ma 1/13 al tiro) e Fletcher, che fallisce il libero per l’overtime. A quota 14 sono anche Varese, che vince in modo netto su Treviso con 25 di Diawara, e Sassari che espugna Biella pur con un Travis Diener da 1/8 al tiro. Ci pensano Drake Diener (21) e Hosley (15).

La Tercas, pur priva dei nuovi arrivati McGrath e Goods, vince ad Ancona il drammatico scontro-salvezza contro Montegranaro, e riapre la lotta per la salvezza. Dopo l’avvio di Polonara (9 punti col 100% al tiro), sono Borisov (22) e Dee Brown (15) a tenere avanti gli ospiti. L’ex di turno Zoroski (23) firma la rimonta dal -13, e Montegranaro sorpassa con Brunner (45-44), ma qui si spegne nuovamente la luce anche perchè McNeal chiude con 3 punti e 1/9 al tiro (taglio vicino). Così ancora Borisov firma la fuga decisiva per Teramo.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=iav2jYTi8GY[/youtube]

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=KFFjqccwYkY[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti