Moratti ha già incontrato l’agente dell’olandese: se arriva l’offerta adeguata sarà ceduto. Obiettivo Lucas

Wesley Sneijder

L’allenatore Claudio Ranieri lo ha definito “l’uomo in più della squadra, il condottiero”: ma evidentemente Massimo Moratti non la pensa così su Wesley Sneijder.

Il presidente avrebbe già incontrato Soren Lerby, agente di Sneijder, confermando la volontà di cedere il giocatore olandese e anche subito se arriverà un’offerta vantaggiosa per le casse della società.

Il clamoroso retroscena di mercato è stato rilanciato dal The Mirror, che precisa come l’incontro sia stato decisivo per decidere anche la base d’asta: l’olandese parte, ma solo per 30 milioni.

Non è un mistero che Moratti voglia subito Lucas Moura, il giovane fenomeno del San Paolo: e allora i soldi di Sneijder farebbero comodo eccome all’Inter per stringere i tempi sul gioiello sudamericano e sottrarlo, intanto, alla concorrenza per poi decidere se farlo arrivare adesso o a giugno a Milano.

Sneijder è nel mirino del Manchester United, che potrebbe presentare a giorni una nuova offerta per averlo con sè: l’Inter, come detto, vuole almeno 30 milioni, non un euro di meno.  

Se l’Inter vorrà affondare il colpo, non possono spaventare le parole pronunciate ieri dal ragazzo: «L’Inter mi vuole? Con calma. Prima voglio vincere la Coppa Libertadores e le Olimpiadi ». Miseria e soprannome Lucas piace perché è giovane, veloce e tecnico. E, dote fondamentale per un club ancora scottato dalle bizze di Adriano, è un bravo ragazzo. Anche se, come vedremo, attorno a lui ruota già una sorta di industria. «Ora che sono diventato famoso, le ragazze mi assediano. Ma cosa posso farci? ».

Con il contratto appena rinnovato sino al 2015 guadagna 600 mila euro all’anno. Gestiti dal padre, con cui vive insieme al 21enne fratello Thiago. «Loro gestiscono interamente le mie finanze e mi lasciano disporre di 3 mila reais (circa 1200 euro) al mese». Poi ci sono i contratti pubblicitari. Perché oltre al padre e all’agente Wagner Ribeiro lo accompagnano sempre tre uomini che gestiscono la sua immagine. Insieme a Neymar, tra l’altro Lucas è il volto più noto della «9ine», agenzia di marketing sportivo fondata da Ronaldo. Come se non bastasse per un 19enne, Lucas si avvale di uno psicologo messo a disposizione dal club e di un addetto stampa personale.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=k1uL3nuswuM[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti