Il presidente americano vuole ricordare le sfide vinte nell’anno che sta finendo e pensa positivo per il futuro

Barack Obama

“Il 2011 è stato un anno di grandi sfide e di grandi progressi per gli Stati Uniti, ma “non c’è dubbio che il 2012 porterà ulteriori e maggiori cambiamenti”. E’ quanto ha dichiarato oggi nel suo discorso settimanale il Presidente Usa Barack Obama, candidato per il secondo mandato alle elezioni che si terranno nel novembre 2012.

“Abbiamo messo fine a una guerra e abbiamo cominciato a completarne un’altra”, ha ricordato Obama, facendo riferimento al ritiro delle truppe in Iraq e al conflitto afgano.

“Abbiamo inflitto un duro colpo ad al Qaida e rafforzato la sicurezza dell’America”, ha proseguito, rammentando l’uccisione di Osama bin Laden in Pakistan. “Siamo rimasti al fianco dei nostri amici nel mondo in occasione di catastrofi naturali e di rivoluzioni”, ha aggiunto il Presidente, al termine di un anno segnato dalle rivolte nel mondo arabo.

“Non c’è dubbio che il 2012 porterà ancora ulteriori e maggiori cambiamenti – ha sottolineato – e sono fiducioso sul fatto che avremo i mezzi necessari per affrontare questo cambiamento e uscirne ancora più forti, per far crescere la nostra economia, creare più posti di lavoro e rafforzare la classe media”.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=gU3ZIRRdie0[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti