La piccola è stata squartata dall’uomo che la accudiva. La madre ammalata aveva affidato al mostro le 3 figlie

Aliahna Lemmon

Orrore negli Stati Uniti. Una bambina è stata uccisa e squartata dalla persona che l’accudiva.

Un baby-sitter di 39 anni, Michael Plumadore, ha confessato di aver ucciso e smembrato il corpo di una bimba di 9 anni, Aliahna Lemmon, che la madre, a letto con l’influenza, gli aveva affidato.

L’uomo ha ammesso di averla strangolata, sezionato il corpo e conservato alcune parti in freezer. Inizialmente aveva dichiarato che la piccola, che aveva in custodia con le sorelline, forse era fuggita. Poi è crollato nell’interrogatorio di polizia.

Il mostro era un vicino di casa della famiglia della vittima: era ritenuto affidabile dalla donna che si era rivolta a lui per occuparsi di Aliahna e delle sorelline mentre lei era febbricitante.

La versione del baby-sitter tuttavia non aveva convinto gli inquirenti che non avevano creduto alla fuga volontaria della bimba mentre l’uomo dormiva.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=aaAJeAWJxk8[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti