Mourinho esita, Moratti rompe gli indugi: il presidente vuole in panchina il tecnico del Barca insieme a Roby

Pep Guardiola e Roby Baggio

Josè Mourinho tergiversa e Massimo Moratti adesso fa passare in pole position il “piano B” per la prossima stagione. Comunque vada, a Claudio Ranieri – sperando faccia conquistare all’Inter almeno un posto in Champions League – verrà data una stretta di mano ma non la conferma in panchina.

Il presidente ha avuto sinora come prima opzione lo Special One, per il cui ritorno ci sarebbe in verità anche un accordo sulla parola ma il tempo è “tiranno” e impone a Moratti di guardarsi attorno e pensare da subito a quel che sarà a fine campionato della “sua” Inter.

Ora il grande sogno comincia ad essere davvero quello di mettere in panchina Pep Guardiola, in scadenza con il Barcellona, e al suo fianco Roby Baggio come assistente. Una pazza idea che sembra una meravigliosa possibilità concreta.

Intanto Roberto Baggio e l’Inter: atto secondo. Non a caso se ne parlò timidamente quando è stato esonerato Gasperini ma poi prevalse la linea dell’esperienza di Ranieri come traghettatore. Stavolta per il nuovo matrimonio tra Roby e i nerazzurri forse ci siamo.

L’affetto di Moratti nei confronti del giocatoe italiano più amato di tutti i tempi, fa si che Baggio venga ormai accostato con puntuale insistenza all’Inter e all’opportunità di vederlo insieme a Guardiola sulla panchina interista.

Pep e Baggio hanno giocato insieme ai tempi del Brescia. Ivan Zazzaroni, durante il programma Dee Jay Football Club ha provato a scucire qualcosa al divin codino e lui ha risposto: “Auguri a tutti. Se io e Guardiola abbiamo già firmato per l’Inter? Ma dai… no…“. Una smentita con il sorriso galeotto di chi non la racconta giusta. C’è qualcosa sotto e su questo non ci sono dubbi. A volte una smentita diventa una implicita conferma, specie se detta con ben poca convinzione.

Per Guardiola la strada sembra praticamente tracciata e spianata: a fine stagione il suo contratto con il Barcellona scadrà e sin qui non c’è stato nessun rinnovo. Il “sì” all’Inter sembra molto più di una semplice ipotesi. La trattativa decollerà tra qualche settimana, quando Moratti potrebbe prendere atto che Mourinho non ha voglia di forzare i tempi.

Senza alcun dubbio, in questo momento Guardiola non è secondo a nessuno e il calcio stellare del Barcellona è un meraviglioso spot mondiale per il gioco del pallone. Un richiamo irresisitibile per chiunque: anche per chi come Moratti è il primo tifoso di Mourinho.

Guardiola e Baggio all’Inter: con quei due in panchina Moratti si farebbe tornare la voglia di fare il presidente e il calcio italiano potrebbe vantare anche all’estero una inedita coppia di grandi protagonisti. E ci sarebbe sul serio da divertirsi per i tifosi nerazzurri.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=iJwZKMJFK88[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti