La “telenovela” verso una svolta: l’affare potrebbe chiudersi dopo Natale. Resta il nodo della formula

Carlos Tevez

Il “matrimonio” sembra di nuovo all’orizzonte. Il Milan e Tevez potrebbero essere ufficialmente insieme dopo natale. Il club rossonero, malgrado le smentite del presidente Berlusconi che ha definito l’Apache “non il suo tipo”, sembra intenzionato a chiudere l’affare per il prossimo gennaio.

A Londra si è tenuto un importante incontro tra le parti ed intorno al tavolo si sono seduti: il responsabile del mercato rossonero Ariedo Braida, Giuseppe Riso, noto agente Fifa, il procuratore del giocatore, Kia Joorabchian, il rappresentante del club inglese, Brian Marwood, e, secondo alcune indiscrezioni, anche Lorenzo Cantamessa, che col padre Leandro cura l’aspetto contrattuale del club rossonero.

Il Manchester City apprima ha ribadito la sua volontà di non effettuare alcun prestito gratuito poi successivamente di fronte alla caparbietà rossonera, non disposta a muoversi dalla richiesta di prestito gratuito, sono ritornati sui loro passi accettando l’ipotesi del prestito gratuito visto che comunque, come prevede una clausola del contratto dell’argentino,mantenendolo l’attaccante in Inghilterra dovrebbe pagargli il doppio dello stipendio se il City vincesse la Premier.

Per ora i dubbi comunque restano legati alla tipologia di riscatto proposta dai due club: il Milan vuole avere il “diritto” di riscatto e non “l’obbligo” fissato a 20 milioni come sostengono gli inglesi. La prossima puntata della serie avrà luogo dopo natale ma oggi ovviamente si è fatto un passo notevole avanti.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=XUmNzQjDC6E[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti