Sembra un insulto, invece è il titolo del nuovo brano che canta la showgirl romana: “inno contro la corruzione”

Stefania Orlando

“Volevo nascere a troia… sul mio cavallo galoppare sopra il boia”… Parole e musica di Stefania Orlando. Non è un insulto ma il riferimento alla città cantata da Omero nell’Iliade, e dove la showgirl romana con tutta la sua passione per la musica immagina di entrare “in sella al suo cavallo”.

La Orlando, sensuale e audace più che mai, descrive “un sistema corrotto, la difficoltà per tutti di trovare un lavoro e la mancanza di meritocrazia, in un’eclissi totale di valori”.

Il testo della canzone “A Troia” vuole essere una denuncia dell’attuale sistema corrotto, e l’artista parla di “dimenticare la noia, senza lavoro e sacrificio solo gioia, con un pò di ombretto sulla coscienza”, “dovendo scegliere per propria convenienza, sorrisi dati, mutui pagati per me”.

Nel provocatorio brano, che farà certamente molto discutere, l’inno di Stefania Orlando è: “dolce formosa, intraprendente, non far capire che sei anche intelligente, non far valere un opinione
che la befana poi ti porta altro carbone, metti più impegno, trova l’ingegno, usa il corpetto per avere il tuo sostegno, la carne vale, più del sapere, si sa”.

Sembra quasi di fare un viaggio nella storia, da Troia all’Olgettina, e rileggere le cronache dei mesi recenti quando si ascolta il passaggio: “a Troia con gioia incontri il tuo boia, il lusso e la voglia, si trovano a troia, lussuria, invidia, superbia, accidia”. Inevitabile chiedersi: non sarà forse una sfiziosa rivisitazione in chiave canora delle vicende simil-Arcore…?  

Come dice – anzi canta – la Orlando:  Troia ti aspetta, uomini e donne indistintamente, chi vende il corpo e chi vende la sua mente, il prezzo è un nuovo collocamento, e anche i concorsi sono un piccolo tormento, ma lascia stare, che vuoi che sia, ancora pensi ci sia meritocrazia. Usa un potente più conveniente: si sa, ma che peccato è avere amato, adesso conta solo il sesso ben pagato
appartamenti, stipendi e gloria, gioielli, macchine e passi anche alla storia. Non perder tempo, nel sentimento, nella gavetta, nello studio e nel rimpianto: sarai derisa e abbandonata…

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=6qYnjJlWu0Y[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti