L’artista catanese: “vengo di nascosto a Taormina, mi fa male vedere quel posto così magico ora abbandonato”  

Mario Biondi

Il cantante e compositore Mario Biondi, ospite nelle scorse ore di una nota emittente televisiva, ha fatto alcune dichiarazioni su Taormina.

Queste le parole del 40enne artista catanese, il cui successo ha da tempo ormai raggiunto (con pieno merito) livelli internazionali: “io sono un siciliano molto legato alla propria terra e non soltanto alla mia città. Sono un innamorato, in particolare di Taormina, e rimpiango gli anni del ToutVa”.

“Mi dispiace moltissimo vedere quello che è stato un simbolo degli anni d’oro della città di Taormina ormai da tanto tempo abbandonato completamente”.

“Mi trovo spesso a Taormina ed è un posto che mi rilassa e mi fa stare bene. A volte vengo anche di nascosto, proprio per vedere da fuori il “vecchio” ToutVa (Villa Mon Repos, ndr). E’ molto triste stare lì in strada e vedere quel cancello chiuso, le tapparelle usurate e un silenzio surreale. Un luogo talmente bello eppure abbandonato a se stesso. Fa male se ripensi a com’è oggi e a tutto quello che di meraviglioso c’è stato in passato, quando venivano lì’ i più importanti artisti internazionali”.

“E’ un vero peccato, spero che Il ToutVa possa riaprire e sarebbe una cosa bella anche per Taormina”.   

 

© Riproduzione Riservata

Commenti