Galliani conferma: “è lui la nostra alternativa a Tevez”. Apache ormai lontano, bloccato il bomber del Catania

Maxi Lopez

Adriano Galliani, intervenuto ai microfoni di Radio anch’io sport, parla anche del mercato di riparazione a cui il Milan dovrà ricorrere soprattutto per fare fronte all’assenza di Cassano.

“Noi non avremmo fatto nulla se Antonio non avesse avuto quello che ha avuto – ripete l’a.d rossonero -; in difesa abbiamo perso Yepes, ma sta recuperando Mexes che è un grande giocatore. Gattuso speriamo di averlo a gennaio e poi rientrerà anche Flamini. Se andremo sul mercato è per cercare qualcuno in attacco”. Così torna a spiegare i passaggi anche dell’operazione con il City per avere Carlos Tevez.

“Noi non ci sentiamo di prenderlo a titolo definitivo: la nostra proposta è il prestito gratuito con diritto di riscatto a giugno: il giocatore vuole venire da noi e non al Psg, speriamo che il City accetti l’offerta”.

Ma è vicino al Milan anche Maxi Lopez. “E’ vero, è lui l’alternativa – ammette Galliani -; abbiamo parlato con il Catania. Vediamo cosa succede da qui al 31 gennaio”. E siccome Tevez difficilmente arriverà a Milanello, ecco che le lacrime di Lopez ieri nel derby siciliano sono più di un indizio dello scenario all’orizzonte.

Quanto ad Allegri ribadisce infine Galliani che il tecnico “resterà anche il prossimo anno. In tempi di crisi anche qualche centinaia di migliaia di euro va trattato”.

[dailymotion]http://www.dailymotion.com/video/xn2zad_le-lacrime-di-maxi-lopez_sport#rel-page-3[/dailymotion]

© Riproduzione Riservata

Commenti