Mai come quest’anno pochi i regali sotto l’albero: per l’abbigliamento tanti italiani attenderanno i “saldi”

pochi regali per il Natale 2011

Calerà fino a oltre il 30% la spesa per i regali di Natale. La Federazione Moda Italia prevede che i prodotti per la casa, tavola, cucina registrino un calo del 20,4%; l’abbigliamento esterno, intimo e sportivo un calo del 25,4% e le calzature, le borse e gli accessori un calo maggiore del 31,3%.

Secondo un’indagine, condotta su un universo di circa 4,2 milioni di italiani, dai 18 anni ai 69 anni, il 62% degli intervistati dichiara di voler spendere in abbigliamento esterno, intimo e sportivo una cifra uguale o superiore a quella del Natale 2010, cosi’ come il 58,2% per calzature, borse e pelletteria ed il 67,2% in prodotti per la casa, tavola, cucina.

Il 53% degli italiani prevede di spendere meno di 200 euro in capi di abbigliamento da regalare a Natale, un 20% mette a budget dai 200 ai 500 euro, e quasi un 6% dichiara di voler spendere in abbigliamento oltre 500 euro.

Significativo è poi il fatto che il 21% del campione rivela che non spenderà per Natale neppure un euro: aspetteranno i saldi. “Speriamo che le tredicesime possano dare fiato e maggior impulso ai consumi gia’ prima delle vendite di fine stagione.

Saldi che, grazie alla proficua collaborazione tra le articolazioni di Federazione Moda Italia sul territorio nazionale e le Regioni – commenta il Presidente di Federmoda Borghi – per la prima volta, prenderanno il via in pressoche’ tutte le regioni il 5 gennaio 2012 evitando antipatiche concorrenze tra una Regione e l’altra, disordine, incertezze e ritorno all’antica anarchia territoriale”.

© Riproduzione Riservata

Commenti