Carlitos chiude ai rossoneri, a Tottenham e Psg: “rinuncio a tanti soldi per tornare in Argentina”

Carlos Tevez

Carlos Tevez torna in Argentina. Niente Milan per l’Apache. Proprio quando l’affare sembrava in dirittura d’arrivo, è arrivato il dietrofront del bomber, che avrebbe detto al suo agente di rifiutare tutte le offerte che arrivano dall’Europa (Milan e Paris Saint-Germain su tutte, ma anche Tottenham).

“Voglio restare in Argentina, mi sono stufato di fare avanti e indietro dall’Europa – sono le parole riportate dalla rivista Gente – Voglio vestire la maglia del Boca Juniors da subito e giocare la Libertadores. Sono pronto a rinunciare a tanti soldi.

“La situazione che riguarda Tevez è molto chiara, deve scegliere tra due soluzioni: il prestigio e il denaro”. Così Berlusconi ha continuato sino a qualche ora fa ad affrontare gli argomenti più caldi in casa Milan, rilasciando una dichiarazione al suo arrivo alla cena di Natale della società rossonera.

“Il Milan – ha continuato Berlusconi – rappresenta il prestigio, la possibilità di essere visibile in tutto il mondo e di conquistare il Pallone d’oro. Dall’altra parte il Psg, che rappresenta il Qatar, è la possibilità di un grosso introito economico. Adesso è lui che deve scegliere”.

E da Parigi, quasi in contemporanea, giungeva una dichiarazione ufficiale di Leonardo: “Il Psg non ha mai fatto un’offerta, né a Tevez né al City. E’ solo normale che quando si parla di un top player possa venire associato al nostro club”.

Alla fine Tevez ha deluso tutte le pretendenti, decidendo di rientrare in Argentina per tornare a vestire la maglia del suo “amato” Boca Juniors.

© Riproduzione Riservata

Commenti