Tuoni e fulmini su Roma. Forti ritardi sulle ferrovie regionali. Allerta per le regioni del centro-meridionali

temporale a Roma

Oltre 4 ore di pioggia battente sulla Capitale. Dalle 4 del mattino fino a dopo l’alba di lunedì, Roma e il Lazio sono stati colpiti da un fronte temporalesco che ha provocato forti rallentamenti e disagi sulle strade.

Ad Ostia una violenta grandinata ha flagellato il Municipio sul litorale provocando in alcuni casi anche danni. Sul Grande Raccordo Anulare, a causa delle forti piogge, dalle 6.30 sono stati provvisoriamente chiusi gli svincoli Gregna Sant’Andrea e il sottopasso Anagnina per allagamenti.

Ad essere stata messa di più in ginocchio la parte sud della capitale: dall’Eur a Ostia, passando per Vitinia, Infernetto e Axa, dalla Casilina alla Prenestina fino a Cinecittà dove per più di un’ora i semafori di via Tuscolana sono stati spenti a causa di un fulmine che ha colpito una cabina elettrica. Acea ha fatto sapere che la situazione è tornata quasi del tutto alla normalità tranne qualche piccolo problema di calo di tensione elettrica. L’ultimo quartiere ad essere stato ripristinato è stato il Quadraro.

È tornato regolare il servizio delle due linee metropolitane A e B dopo le interruzioni dovute a problemi determinati dal maltempo al sistema elettrico. Rimane rallentata la ferrovia Roma-Lido che registra ritardi di 10-15 minuti. Mentre la Termini-Giardinetti, informa l’agenzia per la Mobilità, continua a risentire del traffico intenso nella zona di Porta Maggiore. Regolare invece il servizio della Roma-Viterbo.

Tutte le strade interne al Gra e al centro di Roma vengono invece monitorate dalla centrale unica del traffico di Aci Luceverde, il cui servizio di aggiornamento è disponibile su roma.corriere.it nella sezione Viabilità.

Disagi pesanti ci sono stati per chi lunedì mattina si è mosso in metrò: la linea A è stata bloccata per un «inconveniente tecnico alla rete elettrica» forse dovuto alle infiltrazioni d’acqua ma in aree «esterne alla rete Atac». Anche la metro B, informa l’agenzia per la Mobilità, risente di interruzioni elettriche dovute al maltempo e dunque il servizio è stato costretto a fermarsi e riprendere. Treni a singhiozzo insomma.

Circolazione ferroviaria fortemente rallentata su alcune linee regionali del Lazio. Lo rendono noto le Ferrovie dello Stato Italiane. In particolare le forti piogge hanno provocato guasti ad alcuni impianti nelle stazioni di Zagarolo e Colle Mattia sulla linea FR6 (Roma-Cassino). Sulla FR4 Roma-Albano, fra le stazioni di Marino e Ciampino, i detriti presenti sui binari hanno causato la sospensione forzata della circolazione.

Infine sulla Roma-Frascati scariche atmosferiche hanno mandato in tilt il sistema di informazione al pubblico e inibito il funzionamento di un passaggio a livello. I convogli regionali stanno registrando ritardi fino a 60 minuti. Per garantire la mobilità dei viaggiatori Trenitalia ha istituito anche corse sostitutive con bus. Sul posto sono presenti i tecnici per ripristinare le condizioni di circolazione in sicurezza.

Per quanto riguarda i mezzi di superficie le linee che stanno risentendo di rallentamenti per il traffico e allagamenti sono quelle Tpl che transitano nelle zone di zone Ostia, Dragona, Pontina, Collatina, Tor Vergata. Via di Dragona e via Tartufari risultano chiuse, sono limitate le linee 04 barrato e 704. Queste linee così come gli aeroporti non subiranno conseguenze per lo sciopero nazionale di tre ore proclamato da Cgil Cisl e Uil per lunedì 12. Aderiscono invece alla protesta il personale dei porti, autostrade, autonoleggi, trasporto merci e logistica, degli uffici pratiche automobilistiche, del trasporto funebre. I lavoratori dei trasporti pubblici sciopereranno invece per otto ore venerdì 16 dicembre.

© Riproduzione Riservata

Commenti