Moratti aspetta la risposta dello Special One e intanto pensa al “piano B”: Guardiola e Baggio in panchina

Josè Mourinho

Josè Mourinho rischia di perdere l’ennesima sfida con Pep Guardiola. Il tecnico catalano ha battuto un’altra volta lo Special One nel Clasico di Spagna tra Real Madrid e Barcellona. Ora Mou rischia di perdere anche la partita del 2012: quella per la panchina dell’Inter.

Moratti e Mourinho, come si sa, hanno un’intesa sulla parola e si sono dati appuntamento a gennaio per discutere il possibile ritorno a Milano del portoghese ma il patron nerazzurro ora vuole mettere fretta a Mou, perchè il futuro dell’Inter dovrà passare per una rifondazione o comunque per una strategia non semplice da delineare.

E qui entra in scena Guardiola, che quest’anno vuole il triplete con il Barcellona e conquistare subito il Mondiale per Club. Poi Pep andrà via, e non a caso il suo contratto con il club spagnolo non è ancora stato rinnovato. Certo, è difficile pensare che un allenatore possa andare via da una squadra spettacolare e stellare come il Barcellona, ma Guardiola è un tipo che ama le sfide per questo stavolta potrebbe lasciare la Spagna.

Il Manchester United vorrebbe affidargli la leggendaria panchina di Sir Alex Ferguson e il Chelsea non è più convinto di Villas Boas. Guardiola però interessa molto anche a Massimo Moratti che dopo il trplete con Mourinho se lo Special One non dovesse tornare, vorrebbe puntare su un altro grande allenatore.

Moratti aspetta la risposta di Mourinho e intanto tiene aperta la porta a Guardiola, uno che ama l’Italia e il calcio italiano.

Guardiola è molto amico di Roberto Baggio e l’idea di Moratti per quello che sarebbe il “piano B” è quella di portare il mago del Barcellona in panchina con Baggio nello staff tecnico dello spagnolo: “Guardiola ha già un valido staff, ma nella vita non si può mai sapere” ha dichiarato Baggio alla Domenica Sportiva.

Indiscrezioni raccontano che Moratti vuole cambiare molto anche in società. Gli ultimi disastrosi movimenti di mercato hanno fatto precipitare le quotazioni di Marco Branca, attuale d.s. dell’Inter. I tifosi rivorrebbero in società Lele Oriali, ex giocatore e dirigente dell’Inter. Moratti starebbe pensando a un ritorno di Oriali in società, magari affiancato da Luis Figo, attuale ambasciatore del club nerazzurro.

© Riproduzione Riservata

Commenti