De Laurentiis dà l’ok a Bigon per acquistare il bomber della Fluminense: sarà lui il “regalo” per la Champions

Frederico Chaves Guedes, in arte Fred

Frederico Chaves Guedes, in arte Fred, bomber della Fluminense e della nazionale brasiliana: è lui il primo nome nella lista del presidente Aurelio De Laurentiis e del ds Riccardo Bigon per il mercato di gennaio.

L’obiettivo è di quelli che fanno sognare il popolo partenopeo, scatenati dopo la qualificazione agli ottavi di Champions League.

De Laurentiis ha promesso che rinforzerà la squadra per la seconda parte della stagione e sarà di parola, forte del “tesoretto” incassato dal Napoli.

Fred al Napoli non è una novità, perchè una trattativa ci fu già nell’estate del 2010, prima che arrivasse a Napoli il “matador” Cavani, il brasiliano fu molto vicino a vestire la maglia partenopea. Allora il flirt è sfumato. Adesso l’affare è tornato d’attualità.

Il Napoli conosce Fred avendolo già visionato per diverso tempo, e il giocatore conosce l’Europa dove ha giocato in Francia con la maglia del Lione. L’attaccante brasiliano vuole sbarcare in Italia, si sente pronto per il grande salto e sta per arrivare la sua chance.  La sua carta d’identità dice che ha 28 anni e l’età sembra quella giusta, nel pieno della maturità calcistica.

Ci sono tutti i presupposti per un “matrimonio” che avverrebbe in ritardo ma potrebbe avere indubbi vantaggi per la squadra di De Laurentiis.

Il club azzurro, che sta per cedere Mascara, Lucarelli e Chavez, è alla ricerca di un vice-Cavani e nella lista c’è anche Eren Derdiyok, 23enne svizzero del Bayer Leverkusen, che però costa 20 milioni mentre il Napoli avrebbe offerto 12 milioni. Troppa distanza per un giovane che sarebbe comunque un’incognita.

Fred sembra, invece, un’intrigante certezza e costa molto meno: l’operazione con la Fluminense si potrebbe chiudere a 6-7 milioni di euro.

L’attaccante è intenzionato a tornare nel “Vecchio Continente e nei mesi scorsi ha ricevuto minacce di morte da parte di alcuni “tifosi”; anche per questo lui stesso ha manifestato la volontà di lasciare i campioni del Brasile: “La mia idea a oggi è quella di andarmene. Se succede non sarà per un club brasiliano”. Sinora è rimasto alla “Flu”, ma nel mirino c’è l’Italia.  

Opportunista, freddo in area di rigore, dotato di tecnica sopraffina, bravo nel gioco di testa e nel fare salire la squadra in avanti. Positive anche le relazioni sull’aspetto caratteriale, al quale tiene molto il presidente De Laurentiis. Il centravanti della Fluminense, insomma, è molto di più di un’alternativa.

C’è anche una curiosità: Fred ha segnato il gol più veloce della storia del calcio brasiliano, realizzato nel 2003 con la maglia dell’América Mineiro in una partita contro il Vila Nova, valida per la Copa São Paulo de Juniores. La rete venne messa a segno dopo 3,17 secondi dal fischio d’inizio con un tiro da centrocampo.

Impressionante il ruolino di marcia nelle ultime tre stagioni, con la maglia della Fluminense: 71 reti in 105 presenze. In Francia dal 2005 sino alle successive quattro annate aveva siglato 41 gol in 119 partite.

Fred e Napoli stanno per incontrarsi e potrebbe essere il grande colpo per dare l’assalto alla Champions League e provare a rincorrere la Juventus.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=SqM2mt45tz0[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti