L’allenatore del City blocca la trattativa:  “il giocatore non va in prestito. Se il Milan lo vuole, deve comprarlo”

Carlos Tevez e Roberto Mancini

Il Milan ha confermato d’aver inviato un’offerta di prestito al Manchester City per Carlos Tevez, ma Roberto Mancini non ci sta e dice no.

Il tecnico italiano non ci sta e dichiara guerra al Milan: “Non so quale sia la situazione al momento – ha detto il tecnico jesino – ma la cosa sicura è che noi Tevez vogliamo venderlo. Per questo motivo, al momento non c’è niente di sicuro”. Poi conclude: “Aspettiamo per vedere cosa accadrà nei prossimi giorni, ma di certo non vogliamo mandare Tevez in prestito da nessuna parte”.

Adriano Galliani non ci sta. Il motivo per cui il City dovrebbe accettare una proposta di prestito gratuito (con diritto di riscatto fissato a 20 milioni) prova a spiegarlo l’a.d rossonero.

“Valorizzeremmo il giocatore – spiega Galliani – e Tevez ovviamente verrebbe riscattato nel caso in cui facesse bene. Ho sentito Berlusconi che ha dato l’ ok alla trattativa dimostrando ancora una volta di amare tantissimo i colori rossoneri. Se arrivasse Tevez, sarebbe un grandissimo acquisto per tutto il calcio italiano: nobiliterebbe la Serie A dopo le partenze estive di Eto’ o, Pastore e Sanchez”.

© Riproduzione Riservata

Commenti