L’agente del “cigno” olandese conferma: “ci sono stati contatti, ora l’allenatore è Allegri. In futuro chissà…

Marco Van Basten

Silvio Berlusconi fa sul serio e ha deciso di non confermare Max Allegri. Il tecnico toscano salvarebbe la panchina solo in caso di successo in Champion League, e non basterà neppure l’eventuale conferma del tricolore in campionato.

Il Cavaliere tornerà presidente il 14 dicembre ma si è già messo a lavoro per il Milan del futuro. A gennaio Tevez, a giugno un altro grande bomber ma non panchina: Marco Van Basten.

L’indiscrezione di qualche giorno fa è confermata. Van Basten al Milan è un trattativa che è già iniziata. Perry Overeem, agente del Cigno di Utrecht, ha confermato il possibile approdo in rossonero del suo assistito, stavolta da allenatore dopo gli anni d’oro nella fantastica squadra di Sacchi e Capello.

Mr. Overeem, alla domanda se ci sono stati realmente dei contatti ha dapprima risposto in modo evasivo: “Dipende quando.., in passato in effetti ci sono stati. Già un anno e mezzo fa, quindi prima che venisse scelto Massimiliano Allegri”

E adesso: “Per quanto ne so, Allegri rinnoverà a breve… Nel calcio però può accadere di tutto… Il Milan al momento ha un allenatore, con il quale è in corso una trattativa per il rinnovo, quindi non è corretto rispondere”.

Altro indizio: Overeem ha confermato che l’Ajax ha offerto a Van Basten la carica di direttore sportivo, “ma lui ha rifiutato”.

In definitiva, il club rossonero, nella figura dell’Amministratore delegato Adriano Galliani, avrebbe garantito all’allenatore toscano un rapporto sicuro fino a giugno 2014. Il ritorno a capo della presidenza dell’ex Premier Silvio Berlusconi è destinato tuttavia a stravolgere tutti i precedenti piani. Il Cavaliere non vede un gioco spettacolare nel Milan di Allegri e non condivide la disposizione tattica dell’attuale formazione: e allora, per il suo “credo” calcistico, anche le vittorie assumono un peso relativo.

L’ex premier intende rinvigorire i cuori dei tifosi con un nome storico del club milanese, quello dell’olandese Van Basten. L’ex attaccante del “Diavolo”, al momento libero da impegni, nella sua breve carriera di tecnico ha guidato l’Ajax B e la Nazionale orange (2004-2008) e poi l’Ajax.

Ora bisognerà comprendere se in casa rossonera si deciderà di proseguire sulla linea italiana e comunque vincente della ultima stagione oppure se ci sarà l’idea clamorosa di lanciarsi del tutto in direzione di Utrecht terra natia del quarantasettenne Van Basten. La tentazione è forte.

Berlusconi vuole Van Basten e Marco vuole il Milan. Il secondo matrimonio si farà. Appuntamento al nuovo anno.

© Riproduzione Riservata

Commenti