Si chiama “Kepler 22-B”, ha una temperatura media di 22 gradi ed è a 600 anni luce dal nostro sistema solare

Kepler 22-B

E’ stato subito battezzato “Kepler 22-B”: si tratta del più promettente pianeta candidato a “gemello” terrestre, con una temperatura media di 22 gradi e la possibile presenza di oceani: unico difetto, si trova a 600 anni luce dal nostro sistema solare.

Come riporta il sito del quotidiano britannico “The Guardian”, l’esopianeta, 2,5 volte la massa terrestre, è stato rilevato due anni fa dal telescopio orbitante della Nasa “Kepler”: data la distanza non è possibile accertare se sia per la maggior parte roccioso, ma è l’unico pianeta extrasolare fino ad ora scoperto a trovarsi nella cosiddetta “Fascia di riccioli d’oro”, ovvero a una distanza tale dalla sua stella da non risultare né troppo caldo né troppo freddo.

“Kepler”, lanciato nel marzo del 2009, ha il compito di cercare pianeti simili alla Terra fuori dal sistema solare che orbitano attorno a stelle più o meno lontane nella nostra galassia, la Via Lattea.

La sonda è equipaggiata con un potente telescopio da 1,03 tonnellate, uno specchio principale di 1,4 metri di diametro e un’apertura di 95 cm, capace di inquadrare un campo pari a 105 gradi quadrati di cielo. Lo strumento può rilevare anche le sorgenti di luce più deboli e l’offuscamento periodico di una stella causato dal passaggio di un pianeta.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=5Lar5eoNzFM[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti