Vertice con il manager dell’argentino e il Manchester City: i rossoneri lo vogliono subito, si tratta sulle cifre

Carlos Tevez

Milan, Manchester City e il procuratore di Tevez, l’anglo-iraniano Kia Joorabchian alla stretta finale. Le parti si incontreranno, a metà settimana, per imbastire la trattativa per portare l’attaccante argentino in rossonero già a gennaio.

Il nodo da sciogliere, dopo che il Milan e l’agente del giocatore hanno raggiunto l’accordo già due settimane or sono, riguarda le richieste economiche del club inglese che pretende un indennizzo di almeno 4-5 milioni di euro per il prestito mentre il club di via Turati preme per la gratuità totale. Il presidente Berlusconi, però, sta seguendo da vicino questa fase della trattativa e potrebbe dare il suo benestare per un intervento economico straordinario.

Intanto la trasferta di Praga, per l’epilogo del girone di qualificazione di Champions League, offrirà ad Allegri la possibilità di verificare l’affidabilità e lo stato di forma di Mexes mentre Ibrahimovic ha proposto al suo allenatore un altro giocatore interessante per la difesa, lo svedese Granqvist del Genoa, mentre avanza la candidatura (non solo per gennaio) dell’ex-interista Maxwell, grande amico di Ibra, che potrebbe prendere il posto del deludente Taiwo.

Il club di via Turati potrebbe prendere in seria considerazione il suggerimento di Ibrahimovic che venerdì notte, dopo il successo contro il Genoa, ha elogiato il connazionale Granqvist (26 anni, 192 centimetri per 94 chili) che potrebbe prendere il posto di Yepes annunciato in partenza a fine stagione. Non è la prima volta che l’attaccante svedese si sbilancia in consigli per gli…acquisti nei confronti del suo club.

Già la scorsa estate, in occasione dell’amichevole organizzata dal Malmoe alla vigilia di ferragosto, Ibrahimovic aveva tessuto le lodi di Ivo Pekalski, 21 anni, centrocampista d’attacco di origine polacca. Ibra accoglierebbe a braccia aperte anche l’ex-interista Maxwell di cui è grande amico. Fu proprio il brasiliano, come ha confessato Zlatan nella sua autobiografia, a presentargli l’amico-procuratore Mino Raiola.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=kuCgOiiSf7Q[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti