L’olandese è rimasto all’Inter aspettando il ritorno del tecnico ma Josè consiglia adesso a Moratti di cederlo

Josè Mourinho e Wesley Sneijder

Mourinho e Sneijder: un grande amore finito, con l’amaro retrogusto del più inatteso dei “tradimenti”.

Il fantasista orange era rimasto all’Inter perchè il suo “mentore” gli aveva confidato la volontà di tornare all’Inter e cosi quando lo scorso agosto il pressing del Manchester United si era fatto serrato, il buon Wesley pur presagendo le difficoltà della nuova Inter ha preferito restare in maglia nerazzurra per un anno di purgatorio.

Proprio adesso che Claudio Ranieri vede l’esonero vicino e che in ogni caso non resterà a giugno, tutto sembrerebbe portare ad una possibile seconda era Mourinho all’Inter: ma senza Wesley Sneijder.

La notizia è clamorosa ma lo è ancora di più perchè è stato lo stesso Mourinho, a quanto pare, a suggerire a Massimo Moratti di cedere Sneijder, per il quale la stima calcistica è totale ma non è altrettanta quella sulla sua tenuta fisica, segnata da tanti-troppi infortuni.

Nel calcio, si sa, come nella vita, per avere successi bisogna rendere al meglio e un giocatore di “cristallo”, per quanto possa avere una tecnica sopraffina, non può servire a molto.

Non a caso, Mourinho aveva cercato di portare Sneijder al Real Madrid ma non lo ha più cercato. E non perchè Josè si senta già lontano da Madrid ma perchè il portoghese non si fida più delle condizioni di Wesley, che dopo l’annata del triplete ha collezionato più noie muscolari che presenza in campo.

La sconfitta contro l’Udinese ha sottolineato una cosa che già da tempo molti conoscevano. I giocatori dell’Inter, soprattutto quelli che hanno vinto tutto in questi anni, non hanno più motivazioni. E se davvero Mourinho tornerà all’Inter vuole una squadra nuova per almeno sei undicesimi. Con tanti saluti e un grazie ai protagonisti del leggendario triplete.  

La mancanza di un progetto, e quindi l’assenza di ricambi, fanno si che la rosa sia sempre in mancanza d’ossigeno, e per questo mai capace di mettere insieme un filotto di partite.

Due giocatori, in particolar modo, sono ormai totalmente fuori fase. Oltre a Sneijder anche Diego Milito. L’argentino, ormai da tempo lontano dalla condizione migliore, ce la mette davvero tutta in campo, ma probabilmente anche i difensori del nostro campionato hanno imparato a controllarlo.

L’ultima idea dell’Inter sarebbe quella di uno “sgambetto” ai cugini del Milan: inserire Sneijder nella trattativa che porterebbe Tevez a Milano, sulla sponda nerazzurra.

Branca e Moratti stanno lavorando cercando di capire cosa vuole Wesley e cosa cerca la dirigenza dei Citiziens. Il problema è che nel mentre, nella corsa a Tevez, il Milan è ormai in netto vantaggio.

© Riproduzione Riservata

Commenti