La cantante e attrice replica alle pesanti accuse dell’ex marito e invita la stampa al silenzio: “ora il rispetto”

Romina Power

Altro round nella guerra dei Carrisi. Romina Power torna sull’accesa lite via tv tra lei e l’ex coniuge Al Bano che l’ha accusata di far uso di droga e di aver fatto conoscere alla figlia Ylenia la marjuana.

“La cosa che più mi fa soffrire è che le suddette affermazioni – spiega in una nota diffusa dal suo avvocato Fienga – oltre ad essere completamente false sono state diffuse dal padre dei nostri figli e costituiscono le più gravi offese che una madre può ricevere”.

“Con enorme dolore apprendo di essere stata ingiustamente accusata dal mio ex marito di aver commesso atti gravissimi nei confronti dei miei figli. – continua il comunicato diffuso dall’agenzia Ansa -. Non voglio condannare Al Bano per ciò che ha fatto nei miei riguardi. Si capisce chiaramente dai toni delle dichiarazioni rilasciate, che la sua è stata una reazione scomposta, peraltro studiata nei dettagli a tavolino, alle mie affermazioni precedenti”.

“Desidero però ribadire che tutte queste notizie che hanno tentato di infangare il mio nome e quello di nostra figlia Ylenia, non corrispondono a verità. Sono e sono stata una mamma che ha cercato di crescere i propri figli con tutto l’amore che una madre puo’ dare. Mai ho in nessuna occasione e in nessun modo danneggiato e o fatto soffrire i miei figli con il mio comportamento che credo si sia distinto negli anni per rigore e riservatezza”.

La dichiarazione si conclude con un appello alla stampa: “Vi prego a questo punto di non alimentare ulteriormente tutta questa triste storia che ha addolorato profondamente me e i miei figli”.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=aluTUKubbvk[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti