L’atleta olandese ha recuperato l’uso delle gambe: una favola che diventa realtà. E adesso il sogno olimpico

Monique Van der Vorst

Ritorno alla vita: se fosse un film cosi si potrebbe intitolare il vero miracolo della vita di Monique Van der Vorst, un’atleta che dopo l’inferno della paralisi ha ritrovato le gambe.

Le ha recuperate. E adesso può continuare a inseguire i suoi sogni, che non ha smesso di accarezzare nemmeno negli anni piu difficili della sua vita.

Monique è una ragazza olandese di 27 anni che sin da piccola ha dovuto rinunciare all’uso delle gambe in seguito a un incidente occorsole nell’adolescenza. Lei non si è arresa e, da grande sportiva che era (grande appassionata di hockey su prato) ha cercato di rilanciarsi da atleta paralimpica, grazie all’hand-bike, su cui ha addirittura raggiunto i Giochi di Pechino, nel 2008, guadagnandosi anche due medaglie d’argento.

Due grandi traguardi per tutti, tanto che la Van der Vorst rilancia la sfida per il 2012: nel mirino ci sono le Paralimpiadi di Londra. Ma Monique a questi Giochi non parteciperà: non perché non lo meriti o non sia stata all’altezza delle qualificazioni. Ma semplicemente perché nel frattempo la nostra Monique ha visto realizzarsi un vero e proprio miracolo: da qualche tempo infatti ha ricominciato, lentamente e gradualmente, a ritrovare l’utilizzo delle gambe e a camminare.

Come ha fatto l’atleta in questione ad accorgersi che poteva tornare a camminare? Strano ma vero: con un altro incidente. Sì, perché Monique, durante un allenamento, finisce per terra dopo uno scontro con un ciclista e batte la gamba sull’asfalto: al momento della caduta, un fremito le corre lungo l’arto, facendola sussultare.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=Cb-nKCOb1pg[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti