Sono 39 le tappe del nuovo viaggio in concerto dell’ex Beatles in Europa. L’apertura è italiana a Casalecchio

Paul McCartney-

 E’ Magical Mistery Tour il brano con cui Paul McCartney ha aperto a Casalecchio di Reno (Bologna) “On the run tour 2011” che si concluderà nella sua Liverpool il 20 dicembre 2011, passando per Milano domenica sera. In scaletta ci sono 37 pezzi, considerando che la Golden Slumbers con cui termina lo spettacolo in realtà include anche Carry that weight e The end, il pezzo che chiude anche Abbey Road.

«Ciao Bologna, come va – ha detto il baronetto in italiano, precisando di parlarlo poco – è bello essere qui per la prima volta». In mezzo anche un omaggio a George Harrison, con Something, e a John Lennon, con A day in the life e The word/All you need is love.

Sono 39 i pezzi annunciati, tra cui i maggiori capolavori dell’epopea dei Fab Four e dellla carriera solista di sir Paul. Juniors Farm, All my loving, Jet, Got to get into my life, e poi Long and winding road, Maybe Ìm amazed, And I love her, Blackbird, Eleanor Rigby, Band on the run, Obla Di Obla Da, Let it Be, Hey Jude, Get Back, Yesterday.

McCartney, a metà concerto, ha accennato, suonando il mandolino, la canzone ‘O Sole Mio. Solo un accenno, introduzione del suo brano Dance Tonight.

Ieri sera al Lumiere la prima assoluta del film di Martin Scorsese “Living in a material World” sulla vita di George Harrison ha avuto un lungo applauso dalla folla, in cui c’era anche Walter Veltroni, arrivato anche al palasport di Casalecchio per assistere al concerto di Paul McCartney. In tribuna anche Dodi Battaglia dei Pooh e Lucio Dalla.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=KYGC-AC_Yzo[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti