L’agente del giocatore ieri a colloquio con i dirigenti rossoneri: oggi a Torino per un summit con Marotta

Carlos Tevez

Il Milan ci prova con Tevez ma la strada per arrivare all’argentino è tutta in salita. E’ stato interlocutorio il primo incontro fra gli agenti di Carlitos, fra cui Kia Joorabchian, e lo staff rossonero.

In via Turati si potrà approfondire qualsiasi discorso sull’Apache nelle prossime settimane, quando le parti torneranno a parlarsi. Tevez, ai margini del City, potrebbe arrivare in prestito con diritto di riscatto (fissato a 20 milioni circa). L’operazione resta difficile, anche a causa dell’ingaggio elevato dell’attaccante.

Il centravanti è ormai in rottura totale col Manchester City e questo ha fatto abbassare molto la richiesta per il suo cartellino, ancora troppo elevata per le casse rossonere. Per questo motivo l’idea di Galliani è quella di convincere il City a un prestito gratuito fino a giugno per poi parlare del riscatto a giugno. Gli inglesi però non sembrano disposti a trattare su queste basi chiedendo 5 milioni per il prestito oneroso, più altri 20 in caso di riscatto in estate.

Il vero problema però, in un affare complicatissimo e di difficile attuazione, è l’ingaggio di Tevez. Gli 8 milioni che l’argentino percepisce sono infatti ritenuti un costo non sostenibile dalla dirigenza rossonera. Il Machado intanto aspetta nel suo “esilio” argentino.

Ma non finisce qui l’intrigo: proprio oggi ci sarà una nuova tappa per Joorabchian, agente di Tevez, e l’agente Fifa Giuseppe Risi. Ieri c’è stato il citato incontro col Milan e oggi tocca alla Juve.

Nel primo pomeriggio (intorno alle 14 ) si terrà, a Torino, un meeting alla presenza del dg Beppe Marotta. Un appuntamento dal quale potrebbe anche emergere l’interesse bianconero. Se ne saprà di più tra qualche ora. Il Milan però, resta favorito. E continua a lavorare per il prestito.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=OnN2X9vF1Jw[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti