Delitto Simonetta Cesaroni: Raniero Busco alla sbarra: in primo grado l’ex fidanzato fu condannato a 24 anni

Simonetta Cesaroni

Al via il processo d’appello per l’omicidio di Simonetta Cesaroni, la ragazza uccisa con 29 coltellate nell’ufficio dove lavorava in via Poma, a Roma, il 7 agosto del 1990. In primo grado, il 26 gennaio scorso, è stato condannato l’ex fidanzato della giovane, Raniero Busco.

I difensori dell’imputato, gli avvocati Franco Coppi e Paolo Loria, nel loro ricorso hanno sollecitato la parziale riapertura del dibattimento finalizzata, tra l’altro, allo svolgimento di una maxi-perizia sulle tracce biologiche rinvenute sul luogo del delitto.

Saranno i giudici della I Corte d’assise d’appello della capitale, presieduti da Mario Lucio D’Andria con giudice a latere Giancarlo De Cataldo, ad esaminare la posizione di Busco.

Già pochi minuti dopo la sentenza di primo grado, era stato l’avvocato Paolo Loria ad annunciare la presentazione dell’appello, ribadendo a suo dire l’innocenza di Busco. Gli atti per il ricorso sono stati poi depositati all’inizio di giugno.

Per i giudici di primo grado è provata la responsabilità di Busco, certo che Simonetta aprì la porta dell’ufficio a qualcuno che conosceva e che si stava accingendo ad avere un rapporto sessuale consenziente. Sarebbe stato un improvviso rifiuto, probabilmente, a provocare la reazione dell’aggressore e l’irrefrenabile furia omicida.

E sempre per i giudici, la violenta mano è quella di Raniero Busco, per la presenza del suo Dna sul corpetto e sul reggiseno della ragazza, per la contestualità tra l’azione omicidiaria e un morso sul capezzolo sinistro di Simonetta, per l’appartenenza a lui dell’impronta di quel morso.

Tesi, queste, contrastate dalla difesa che, nelle ventotto pagine e negli otto motivi dell’atto d’appello, sostiene, tra l’altro, che la Corte di primo grado si è ingiustamente conformata alle tesi del pm, adottate per intero anche se frutto di ipotesi, mentre tutte le tesi difensive sarebbero state molto spesso considerate frutto di suggestioni.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=jNkL621nF4M&feature=player_embedded[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti