Nella guerra tra Albano e Romina irrompe il figlio: “sono convinto che mia sorella Ylenia sia ancora viva”

Yari Carrisi

Un altro capitolo nella querelle dei Carrisi. Non si ferma la guerra tra Romina Power e Albano, e adesso ci si mette anche il figlio Yari. Il giovane musicista e fotografo ha in qualche modo avvallato le accuse che il popolare cantante pugliese ha fatto all’ex moglie…

Quando Romina aveva partecipato al programma spagnolo “Salvame” per parlare della figlia scomparsa, Ylenia Carrisi, aveva anche accusato Albano di essere un despota e di averla anche picchiata, e il cantante si era difeso dalle accuse lanciandone una ancora più pesante a Romina: “Romina si drogava, questo ha devastato il nostro matrimonio. E credo sia stata lei a iniziare Ylenia alla droga”.

Un altro dei figli della coppia, Yari, in un altro programma spagnolo, “La Noria”, ha dichiarato:

“Non so se mia madre fumava marijuana tutto il giorno, perché non stavo molto a casa, sono andato in collegio a dodici anni. Io ho iniziato a fumare da solo, e quando Romina l’ha scoperto si è messa a piangere. Sì, è capitato che mamma mi offrisse marijuana dopo che sono diventato maggiorenne”.

Yari ha difeso il padre Albano di essere un violento e una sorta di dittatore e ha avvallato la tesi, già sostenuta dalla sorella Cristel, che Romina viva in una sorta di mondo parallelo.

“Non ho mai visto mio padre maltrattarla. Mia madre fa la vittima e colpevolizza mio padre perché questo la fa stare meglio. Lei ha creato una realtà in un universo parallelo che non è la verità”.

A proposito della povera sorella scomparsa, Yari sostiene che secondo lui è ancora viva (l’ha cercata attivamente per anni) e che è stata rapita da un’organizzazione criminale e non può mettersi in contatto con loro.

“Credo che ci sia almeno una possibilità che non sia morta. Ci sono dei traffici orrendi che riguardano le persone scomparse. Se poi Ylenia fosse in seguito riuscita a scappare, potrebbe non poterci contattare perché in pericolo per quello che ha visto”.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=b9QkZmqX_DM[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti