Gabriella Carlucci: “incarnavo il berlusconismo della prima ora ma lui non può dire che non esiste la crisi”

Gabriella Carlucci

Negli ultimi giorni del governo Berlusconi di lei si è parlato molto, soprattutto dopo la decisione di lasciare il partito del premier, il Pdl, e entrare a far parte dell’Udc, passando, di fatto, all’opposizione. Gabriella Carlucci è tornata a parlare, dopo il suo cambio di casacca, spiegandone le motivazioni e, il suo stato d’animo attuale.

“Sono avvilita, mi considerano uno zero, un’ingrata venuta dal nulla. Ho visto molti imboscati, nascosti dietro la porta, persone senza coraggio. Quando Berlusconi ha detto che i ristoranti erano pieni, non potevo più girare per Margherita di Savoia. Io so che c’è crisi perchè sono sindaco: vedo le banche che non danno soldi, le aziende che licenziano”.

“Dietro le dimissioni di Berlusconi potrebbe esserci stata una trattativa per non subire aggressioni di tipo giudiziario. Anche se il curriculum del neo ministro della Giustizia Paola Severino è al di sopra di ogni sospetto”.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=p9MojK__CZA[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti