La protesta in tutta Italia: caos a Roma, tafferugli a Palermo. Cortei anche a Bologna, Palermo e Venezia

studenti in piazza

Studenti e Cobas in piazza contro la crisi economica nel giorno in cui ill nuovo governo si appresta a chiedere la fiducia del parlamento. Le proteste sono in corso a Milano, Roma, Torino, Palermo, Cagliari, Parma e Bologna. Alcuni agenti sono rimasti feriti negli scontri con gli autonomi a Torino dove la polizia è ricorsa a diverse cariche per fermare parte del corteo di Cub-Cobas e studenti che ha cercato di forzare i cordoni delle forze dell’ordine. Nella capitale si terrà un sit-in davanti al Senato nelle ore in cui si voterà sul nuovo esecutivo.

A Roma c’è rischio paralisi visto che oggi è anche il giorno dello sciopero dei mezzi pubblici. A Milano, dove sono circa quattromila gli studenti in piazza, la protesta si è aperta con una rissa con lancio di fumogeni tra due diversi collettivi studenteschi. Una parte del corteo di studenti milanesi ha cercato di sfondare un cordone di polizia e carabinieri con l’intento di dirigersi verso l’università Bocconi. Un gruppo di giovani, con indosso dei caschi e con in mano degli scudi di plastica e polistirolo, ha provato a passare ma è stato respinto dagli agenti in tenuta antisommossa. Sono volate uova, calci e fumogeni e diverse manganellate. Un altro corteo è partito a Palermo dove sono scoppiati dei tafferugli con le forze dell’ordine poi rientrati.

A Milano un cronista è rimasto ferito dal lancio di un fumogeno. Alcuni giovani hanno poi cercato di aggredire un funzionario di polizia che stava facendo delle riprese, il poliziotto è riuscito a sfuggire all’aggressione divincolandosi. A Venezia e Mestre in piazza anche gli studenti delle scuole medie.

“Vogliamo un futuro degno dei nostri sogni” hanno gridato gli studenti bolognesi invadendo le strade del centro storico del capoluogo emiliano nel giorno dell’International Student’s Day. Dalle diverse porte della città, i ragazzi degli istituti superiori si sono dati appuntamento e hanno formato sei ‘serpentoni’ per convergere a piazza San Francesco e formare un unico grande corteo.

La manifestazione romana è la prima in centro dopo l’ordinanza del sindaco Gianni Alemanno che li vietava nel Municipio I: il dispositivo è infatti scaduto e il primo cittadino ha annunciato nei giorni scorsi che il nuovo verrà emanato venerdì prossimo. Lo sciopero del trasporto pubblico (indetto da Faisa Cisal per Atac e dal Sul per Roma Tpl) durerà 24 ore e riguarderà metrò, bus e tram; per quattro ore dalle 8:30 alle 12:30.

Per oggi Cobas e Cub hanno indetto un giorno di sciopero per tutto il comparto dipendenti. Previsti anche, dalle 12 alle 16, ritardi nel traffico aereo interno e iniziative in 24 città, da Milano a Torino, da Napoli a Palermo. “Il governo Monti minaccia di essere micidiale per i salariati, i pensionati, i giovani, i ceti popolari”, sostengono i Cobas.

[dailymotion]http://www.dailymotion.com/video/xme4bu_scuola-a-palermo-scontri-tra-manifestanti-e-polizia-alcuni-feriti-lievi-tra-i-manifestanti-per-le-ca_news[/dailymotion]

© Riproduzione Riservata

Commenti