Dopo il ritrovamento dei “pidocchi” della pasta” stop al servizio: adesso si attendono i risultati delle analisi

mensa scolastica

Apprensione tra i genitori dopo l’episodio riscontrato dai Carabinieri di Taormina e l’Asp5 di Messina che martedì mattina hanno rinvenuto piccoli vermi nella pasta presso la mensa dell’Istituto Comprensivo 2 a Trappitello.

Aspettando l’esito delle analisi avviate, è intervenuto sulla questione il vicesindaco ed assessore alla Pubblica Istruzione, dott. Giuseppe Calabrò, che ha annunciato l’avvenuta sospensione immediata del servizio.

“Siamo in attesa – spiega Calabrò – dei risultati delle analisi che si stanno effettuando nei competenti laboratori dell’Asp 5. E’ un episodio che certamente sorprende anche noi che abbiamo cercato di assicurare a tutti gli studenti delle nostre scuole le più ottimali condizioni igenico-sanitarie e la necessaria qualità del servizio e pertanto dei pasti forniti.

“Abbiamo già inviato, con assoluta immediatezza, – continua l’assessore Calabrò – un nota di biasimo per l’increscioso fatto verificatosi. E’ chiaro che ci attendiamo delle spiegazioni su come sia potuto succedere ciò. Per prima cosa, com’è giusto che fosse, abbiamo intanto sospeso in via precauzionale e cautelare il servizio di mensa, in attesa di avere i riscontri degli esami da parte dell’Asp. Contiamo di avere gli esiti delle analisi da qui alle prossime ore”.

“Nella pasta – secondo quanto reso noto dall’assessore – è stato trovato il cosiddetto “pidocchio della pasta”, che è un caso frequente da trovarsi: fermo restando che senza alcun dubbio questo non deve accadere.Ma purtroppo accade a volte anche quando acquistiamo pasta di marca”. L’animaletto di colore nero, a quanto pare, sarebbe stato notato sul fondo del contenitore della pasta.

“Secondo quanto abbiamo appreso, gli addetti se ne sono accorti quando hanno aperto le confezione e hanno notato la presenza di questi puntini neri, appunto degli animaletti”. Ad ogni  modo dopo i risultati delle analisi prenderemo gli opportuni e dovuti provvedimenti per impedire che si ripetano analoghi fatti e/o disservizi”.

© Riproduzione Riservata

Commenti