Intervento dei Carabinieri di Taormina con l’Asp 5 aTrappitello: sequestrata fornitura e scatta l’indagine

mensa scolastica

I Carabinieri di Taormina e l’Asp5 di Messina hanno riscontrato martedì mattina la presenza di piccoli vermi in nella pasta presso la mensa dell’Istituto Comprensivo 2 a Trappitello.Sono in corso adesso le opportune verifiche per riscontrare possibili carenze igieniche nel servizio di refezione scolastica.

Immediato è stato l’arrivo dei Carabinieri e degli esperti dell’Azienda Sanitaria che dopo la segnalazione della presenza dei vermetti sono giunti a scuola per constatare l’accaduto. I militari dell’Arma hanno anche avvertito i Nas.

I Carabinieri e l’Asp hanno effettuato i rilievi della circostanza ed eseguito gli opportuni campionamenti. Ovviamente sequestrata la fornitura di pasti della giornata in oggetto. Il servizio mensa era scattato proprio in questi giorni e adesso si è manifestata subito questa problematica per la quale necessiteranno tutti i chiarimenti del caso.

Il fatto si sarebbe verificato nei primi piatti del menu di martedì ed è lì che per l’esattezza sono stati notati piccolissimi insetti, che in genere vengono definiti i cosiddetti “pidocchi della pasta”. La pietanza è stata comunque subito acquisita dai Cc e dall’Asp. Eventuali responsabilità saranno, dunque, appurate nei prossimi giorni. La vicenda è destinata a suscitare polemiche ma, aspettando l’esito delle analisi, servirà anche prudenza perchè si dovrà stabilire con precisione cosa sia successo e perchè vi fossero i vermetti. La mensa scolastica è stata avviata dal Comune solo in maniera provvisoria: cioè sino al 31 dicembre.

Si tratta di una recente procedura ad affidamento diretto, secondo la vigente normativa consentita sino ad un importo massimo di spesa di 40 mila euro. Una gestione ad interim in attesa di espletare la gara per l’assegnazione definitiva da gennaio sino ai mesi successivi. La mensa è partita per bambini e studenti che hanno il tempo pieno su 4 o 5 giorni a settimana.

Si parla nello specifico di fornire i pasti per gli alunni delle terze classi delle scuole elementari e per i bambini della materna. Sino al 31 dicembre saranno intanto loro a fruire del servizio, mentre come detto dal 2012 la mensa sarà poi disponibile per tutti, compresi anche i ragazzi della scuola media. Da qui al 31 dicembre è stata prevista la fornitura di circa 1180 pasti a settimana. Alla luce di quanto accaduto, adesso anche il Comune farà le proprie valutazioni.

© Riproduzione Riservata

Commenti