Via libera per “motivi umanitari” al figlio del raìs. “Ma non sappiamo dove si trovi al momento Saif al Islam”

Saadi Gheddafi

Il Niger ha deciso di garantire asilo politico per ragioni umanitarie a Saadi Gheddafi, uno dei figli dell’ex leader libico Muammar, ucciso nel suo paese lo scorso 20 ottobre.

Lo ha confermato ieri il presidente nigerino, Mahmadou Issoufou, precisando invece di non essere a conoscenza della presenza nel suo paese di un altro figlio del colonnello, Saif al Islam.

“Abbiamo accordato asilo a Saadi Gheddafi per ragioni umanitarie”, ha spiegato durante una visita a Pretoria, in Sudafrica. “Non sappiamo invece dove sia Saif, ma se fosse in Niger, sapete già qual’è la nostra posizione”, ha aggiunto, secondo quanto riferisce oggi il Guardian.

Il Niger è uno dei paesi firmatari dello statuto della Corte penale internazionale, che ha spiccato un mandato di cattura contro Saif al Islam.

Ma Issoufou si è sempre rifiutato di offrire garanzie sulla consegna del figlio dell’ex leader libico nel caso in cui fosse stato individuato nel suo paese.

© Riproduzione Riservata

Commenti