Il Senatùr chiede al premier “un passo di lato”. Sul voto per la fiducia: “io penso che oggi non succederà nulla”

Umberto Bossi

“Oggi non succederà niente”. Ne è convinto Umberto Bossi, che però, più che chiedere un passo indietro a Berlusconi ne chiede uno “di lato”. Niente ribaltone, insomma, ma un nuovo premier scelto tra le fila del Pdl. Il riferimento è chiaro: alla domanda il leader del Carroccio parli del segretario Angelino Alfano, Bossi riponde sarcastico: “E sennò chi mettiamo, il segretario del Pd?”.

Ieri, nella giornata in cui è stata ventilata la possibilità che il Cavaliere si dimettesse, i vertici della Lega Nord si sono riuniti per fare il punto della situazione e mettere a punto le prossime mosse. Nel frattempo, Roberto Calderoli, ha incontrato Berlusconi ad Arcore. In un primo momento erano circolate voci secondo le quali il ministro della Semplificazione avrebbe chiesto al premier di lasciare proprio a favore di Alfano. In serata Calderoli ha smentito, ma le parole di Bossi confermano i malumori nel Carroccio.

L’idea però non piace al Pd. “Bossi auspica Alfano premier? Si, magari con Calderoli vicepremier. Ecco, a questo punto l`unica cosa da dire è stop alle telefonate!”, dice Nico Stumpo, responsabile Organizzazione della segreteria nazionale del Pd.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=QozHld2RMKQ[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti