Lo psichiatra e il cappellano confermano: “Michele si è accusato di tutto dall’inizio. E’ lui l’unico colpevole” 

Michele Misseri

Michele Misseri ha sempre detto allo psichiatra del carcere di Taranto, Giovanni Primiani, di essere l’unico colpevole dell’omicidio della nipote Sarah Scazzi. E’ stato lo stesso psichiatra a testimoniarlo nell’udienza preliminare in corso a porte chiuse al Palazzo di giustizia di Taranto.

Il gup di Taranto, Pompeo Carriere, ha rigettato la richiesta di riesumazione del cadavere di Sarah Scazzi e di un nuovo esame autoptico avanzata in udienza preliminare dall’avvocato Raffaele Missere, difensore di Cosimo Cosma, nipote di Michele Misseri, imputato con lui di concorso in soppressione di cadavere. Il gup ha comunicato la decisione nell’udienza preliminare in corso al palazzo di Giustizia di Taranto.

Nell’udienza il cappellano del carcere di Taranto, don Saverio Calabrese, citato come testimone, si è avvalso del segreto confessionale e quindi non ha riferito nulla circa i colloqui avuti con Michele Misseri quando questi era detenuto nella stessa casa circondariale. Su richiesta fatta dall’avv.Franco Coppi, difensore di Sabrina Misseri, Michele Misseri, che pure sulla circostanza poteva avvalersi della facoltà di non rispondere, ha riferito di aver detto sempre anche al cappellano di essere stato lui ad uccidere Sarah.

Michele misseri in sede di udienza preliminare è anche tornato a parlare di movente sessuale nella sua ennesima versione sull’omicidio della nipote Sarah. Le avrebbe toccato il fondoschiena il giorno prima che la 15enne andasse a San Pancrazio (cinque giorni prima del suo assassinio).

La ragazza gli avrebbe risposto di non farlo piu’ altrimenti lo avrebbe detto alla cugina Sabrina. Sono quaranta le pagine che contengono le trascrizioni delle sue dichiarazioni spontanee in cui michele sostiene anche che sia stato il suo ex difensore (che intanto lo ha querelato) a non credere dell’abuso sessuale sul cadavere di Sarah e a consigliargli di non dirlo nell’incidente probatorio.

Il quadro sull’omicidio di Sarah resta confuso e ricordiamo anche la registrazione in carcere quando Cosima dice al marito Michele: “devi dire che l’hai violentata”. Qual’è la verità?

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=q1b8TXAd9zc[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti