A “Quarto Grado” il 27enne pugliese racconta il suo lento ritorno alla normalità: “la storia con Amanda è finita”

Raffaele Sollecito

“Sto bene e sto recuperando pian piano la mia normalità, ma dopo tutto quello che ho sofferto in quattro anni la mia vita è cambiata per sempre”. Sono le prime parole che Raffaele Sollecito affida ai microfoni della trasmissione Quarto Grado, per la sua prima intervista tv dopo l’assoluzione per l’omicidio della studentessa inglese Meredith Kercher.

Poi la conferma che il suo futuro non sarà con la Knox. La storia con Amanda è arrivata al capolinea: “Di fatto tra noi è finita”. L’unico momento in cui il ragazzo pugliese tradisce un po’ di emozione, davanti alle telecamere, è quando parla di Amanda, per la quale non nasconde di continuare a nutrire un profondo affetto: “le auguro tutta la gioia del mondo. La nostra è stata una esperienza allucinante e credo che questa situazione incredibile sia stata in lei amplificata”.

“Io con la famiglia di Meredith chiedo giustizia e “prego per loro ogni giorno” affinché “venga fuori la verità”. “Se fossi in loro mi batterei al massimo per sapere quello che è successo e non per tenere delle persone in carcere”.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=WRZX69n7G2E[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti