Nella Capitale +7,8% nel 2010, a Milano il maggiore numero di crimini. Lo rivela indagine del Sole24 Ore

criminalità

Milano e Roma maglia nera dei reati. Con il capoluogo lombardo che ha sia il maggior numero di delitti denunciati (275mila) sia la maggior incidenza sulla popolazione (6.948 ogni 100mila abitanti). E per “volumi complessivi” la seguono altre grandi città come Roma, Torino e Napoli. Questo è il quadro che emerge dall’analisi del Sole24ore in base ai dati dell’Associazione nazionale forze di polizia (Anfp).

Rimini è la seconda provincia in Italia per l’incidenza dei reati denunciati nel 2010 in rapporto alla popolazione: 6.589 per centomila abitanti, per un totale di 20.235, con una diminuzione del 10% rispetto al 2009. Nella ‘top ten’ anche Bologna, al quarto posto (6.428; 63.276; -0,3%), e Ravenna, al decimo (5.343; 20.813; 1,8%).

Roma ha comunque poco da rallegrarsi. Se sta dietro a Milano per incidenza registra comunque un incremento di reati denunciati nel 2010 pari al 7,8 per cento. A far peggio solo L’Aquila, Matera, Latina, Palermo, Ascoli Piceno e Lodi.

Il quotidiano di Confindustria sottolinea poi che l’aumento dei furti in casa è stato pari al 12% a livello nazionale, ma ha superato il doppio (+26%) a Milano e Roma (34esimo posto nella relativa classifica).

© Riproduzione Riservata

Commenti