I Carabinieri bloccano una Porsche: intestata a una società del Nord Italia e il proprietario di Caltanissetta

Porsche sequestrata

I Carabinieri della Compagnia di Taormina hanno proceduto al sequestro di un’autovettura di lusso, una Porsche Panarema 4, del valore di 100 mila euro.

L’auto, parcheggiata da circa una settimana in un piazzale a pochi km da Taormina, a Giardini, non è passata inosservata all’occhio vigile dei Carabinieri della Stazione di Naxos, che hanno deciso di fare degli accertamenti di routine sul lussuoso ed appariscente veicolo.

E a questo punto le sorprese non sono mancate: dal controllo al terminale è infatti emerso che il bolide, intestato ad una nota società finanziaria del nord-italia, risultava oggetto di ricerca dal luglio scorso a seguito di una denuncia presentata dal direttore generale della società. In sostanza l’acquirente, un 49enne originario di Caltanissetta, ma residente a Giardini Naxos, dopo aver pagato una prima parte del prezzo, per motivi ancora in corso di accertamento, aveva omesso di versare il resto della cospicua somma, acquisendo comunque di fatto il possesso dell’auto.

Dopo vari solleciti e diffide, l’inadempimento delle obbligazioni contrattuali ha portato alla risoluzione del contratto di compravendita a cui sarebbe automaticamente dovuta seguire la restituzione del veicolo. Ma così non è stato.

L’acquirente ha continuato a mantenerne il possesso, e la società si è trovata costretta a sporgere formale querela. Venerdì, finalmente, è avvenuto il ritrovamento ad opera dei Carabinieri di Giardini Naxos, che hanno cosi rinvenuto la prestigiosa vettura, la quale è stata comunque posta sotto sequestro. L’uomo invece dovrà ora rispondere di appropriazione indebita.

© Riproduzione Riservata

Commenti