Alle spalle della capolista i friulani (1-0 al Palermo) e i biancocelesti (3-0 a Cagliari). “Respira” la Fiorentina

Totò Di Natale

E’ l’Udinese di Guidolin la protagonista del pomeriggio di A. I friulani superano di misura il Palermo per 1-0 – grazie all’ennesima magia di Di Natale – e si riprendono il secondo posto in classifica, un punto sotto la capolista Juventus.

Anche la Lazio non si ferma più. La squadra capitolina supera in scioltezza il Cagliari 3-0 grazie ai gol di Lulic (39′ pt), Klose (44′ pt) e Rocchi (43′ st) lanciandosi al secondo posto in classifica assieme all’Udinese, ad un solo punto dalla Juve.

Per i biancocelesti si tratta della quarta vittoria consecutiva in trasferta su cinque appararizioni in questo campionato. Un vero martello pneumatico la squadra di Reja che solo con il Milan a San Siro non è riuscita a fare bottino pieno.

Vince di misura anche la Fiorentina del contestato Mihajlovic (tanti striscioni contro di lui sugli spalti del Franchi) contro il Genoa. Decisiva la rete realizzata al 42′ del primo tempo da Lazzari.

Risorge il Bologna che supera per 3-1 in rimonta l’Atalanta. La squadra di Pioli reagisce allo svantaggio iniziale di Denis e surclassa gli avversari grazie ad un rigore realizzato da Di Vaio e alle marcature nella ripresa di Ramirez e Loria.

Importante successo anche per il Parma che si rialza dopo il pesante ko contro il Milan superando per 2-0 il Cesena: reti dei due difensori centrali Paletta e Lucarelli. Giovinco fallisce un penalty. Lecce e Novara si dividono la posta in palio pareggiando per 1-1 al ‘Via del Mare’. Al vantaggio iniziale dei giallorossi firmato da Strasser risponde un rigore trasformato da Rigoni.

© Riproduzione Riservata

Commenti