Altra vergogna della Chiesa, in Germania accusata di lucrare con pubblicazioni erotiche di una casa editrice

la casa editrice Weltbild

Un nuovo scandalo colpisce la Chiesa cattolica in Germania, che – secondo quanto ha rivelato il Die Welt – “guadagnerebbe un capitale grazie al porno”.

La grave accusa fa, infatti, riferimento ad una delle più importanti case editrici tedesche, la Weltbild, che è posseduta al 100% dalla Curia, ma non si fa scrupoli a pubblicare testi sull’esoterismo o la magia e annovera tra le sua pubblicazioni 2.500 titoli erotici.

Già nel 2008 i fedeli tedeschi avevano criticato la linea editoriale di Weltbild, inviando una lettere di oltre 70 pagina alla casa editrice per chiedere di selezione i libri da pubblicare mantenendo fede alla propria morale e soprattutto senza pensare esclusivamente al guadagno. Ma la Curia non si è mai preoccupata di rispondere.

Ora, però, la Weltbild minaccia di denunciare per diffamazione chi la accusa di pubblicare testi pornografici e si giustifica: “Le pubblicazioni non sono pornografiche, ma erotiche e incidono per una quota minima sul bilancio dell’azienda”.

© Riproduzione Riservata

Commenti