Bianconeri pronti a cedere Krasic, poi l’assalto all’ala ecuadoriana dello United: Marotta tenterà a gennaio?

Luis Antonio Valencia

Il futuro di Milos Krasic sembra sempre più lontano dalla Juventus. Aldilà delle parole di rito di Conte, il serbo è passato da stella a rincalzo nel giro di pochi mesi.

E ad oggi pare difficile pensare a una sua rapida riconversione. Senza contare che anche il giocatore non gradisce la situazione attuale, fatta di cambi e panchina.

Addirittura tribuna nella sfida con la Fiorentina, mascherata in pratica da non precisati problemi fisici davvero assai dubbi. Siamo prossimi al divorzio, ai titoli di coda o quasi. E’ evidente che non c’è più feeling.

Se la Juve e Krasic dovessero separarsi, a Torino arriverebbe una buona dose di milioncini da reinvestire sul mercato. Si pensa alla difesa, sia al centro che ai terzini. Ma forse rimarrebbe un buco sulla fascia destra. Senza la furia serba, rimarrebbe solo Pepe come esterno puro. Facendo uno sforzo, si può contare anche su Giaccherini, che nasce da ala sinistra, ma si può adattare a destra. Un po’ pochino per una squadra che, vista la concorrenza, deve ambire per forza a lottare per lo scudetto.

Pepe sta facendo benissimo. Ma può reggere un’intera stagione a questi livelli? Non serve un giocatore di spessore sulla corsia destra? I nomi son tanti: Walcott e Nani su tutti. Ma pochi sono raggiungibili. Chi potrebbe essere allora il colpo a sorpresa di Marotta? Un suggerimento arriva dalla Coppa di Inghilterra. Chi ha visto la gara del Manchester United contro il modesto Aldershot avrà già intuito di chi si parla. Luis Antonio Valencia, classe 1985, nazionale dell’Ecuador. Uno che alla Juve piace già da tempi non sospetti.

Ala di ruolo, terzino di spinta all’occorrenza. Giocatore abituato a palcoscenici importanti, ma menomato dagli infortuni negli ultimi due anni. Tanto che sir Alex Ferguson ora lo fa giocare con il contagocce. Valencia sta soffrendo nei Red Devils e prova ne è l’esultanza polemica dopo il fantastico gol realizzato martedì sera in coppa.

Insomma, un sondaggio lo si potrebbe fare per piazzare il colpo. Sempre che l’operazione rilancio di Krasic dovesse fallire da qui a gennaio. Una cosa sicuramente è da non fare: vendere Krasic senza comprare un sostituto.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=t9caK2gP4l4[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti