Nel modulo a una punta di Conte non c’è più spazio per Alex: divorzio già nella prossima finestra di mercato?

Alex Del Piero

Quello del capitano adesso è un silenzio che fa rumore. Nella sinfonia della Juve che torna alla vittoria contro la Fiorentina, c’è la nota stonata di Alessandro Del Piero.

Dopo il “ben servito” pubblico di Andrea Agnelli, nell’assemblea dei soci, il capitano bianconero non ha più trovato il campo, se non per pohissimi minuti nella sfida con il Genoa.

Conte ha parlato di scelta tattica, ma è chiaro che dopo le ultime due partite Del Piero si sia fatto più di una domanda sul suo futuro prossimo. Sempre in silenzio, sempre senza polemiche.

Nel nuovo progetto tattico della Juve, con una sola punta e due attaccanti esterni, non sembra esserci spazio per lui. Quagliarella, Elia, Krasic ed Estigarribia, fuori dall’undici titolare con la Firoentina, hanno caratteristiche che si sposano alla nuova idea di gioco. Del Piero no, ecco perchè a gennaio, potrebbe decidere di fare le valigie e anticipare di sei mesi l’addio. Pinturicchio vuole giocare e sentirsi importante, e se non può farlo la Juve lo farà altrove.

Le offerte di certo non mancano, dal Sion in Svizzera al Queens Park Rangers in Inghilterra, passando per gli Stati Uniti e il Giappone, dove Del Piero è un’icona.

L’America o l’Asia sono le due destinazioni più probabili, per il fascino che suscitano e per ragioni di calendario, con la Major League Soccer e la J-League che prenderenno il via la prima settimana di marzo. Del Piero vorrebbe chiudere l’anno con la Juve, ma se da qui a gennaio le cose non cambieranno, è pronto a farsi da parte. E a ripartire dove può essere ancora Del Piero.

© Riproduzione Riservata

Commenti