E’ un 23enne accusato di tentato omicidio, devastazione e saccheggio. Stava partendo per il corteo dei “No tav”

scontri di Roma

Stava partendo per la Valle di Susa, dove oggi si svolge la manifestazione dei No Tav, quando è stato arrestato a Chieti dai carabinieri del Ros per l’assalto al blindato dei carabinieri dato a fuoco in piazza San Giovanni, a Roma, il 15 ottobre scorso durante gli scontri tra ‘incappucciati’ e forze dell’ordine. L’accusa è di tentato omicidio. L’inchiesta è coordinata dal procuratore aggiunto Pietro Saviotti.

Tentato omicidio, ma anche devastazione e saccheggio sono le accuse per le quali è stato fermato I. V., 23 anni, in relazione agli scontri avvenuti nel corso della manifestazione degli indignati.

In particolare il giovane, che è studente all’Università di Chieti ed originario di Ariano Irpino, sarebbe coinvolto nell’assalto al blindato dei carabinieri.

Nei suoi confronti sarà la Procura di Chieti a chiedere la convalida del fermo. Dopo l’interrogatorio davanti al Gip gli atti saranno trasmessi alla Procura di Roma.

© Riproduzione Riservata

Commenti