Gran doppietta di Jovetic, ma al “Franchi” i viola si fanno rimontare due volte da Delvecchio e Maxi Lopez

Maxi Lopez

La Fiorentina non riesce più a vincere. Contro un indomito Catania si fa rimontare per due volte, e Mihajlovic si fa espellere nel finale. Non è un bel momento per il tecnico serbo, che vede sfumare una vittoria preziosa negli ultimi minuti. La squadra è compatta dalla sua parte ma i risultati non arrivano: i tre punti mancano dal 21 settembre (3-0 contro il Parma) e i tifosi sono contro il tecnico, contestatissimo al triplice fischio.

Dalla Curva Fiesole è partito anche il coro ‘Salta la panchina’. Non bastano un super Jovetic, autore di una splenidda doppietta, e il rientro in campo di Gilardino, negli ultimi minuti del match. All’Artemio Franchi comunque non manca lo spettacolo: la sfida con il Catania è piena di occasioni da gol. Le due squadre si affrontano a viso aperto e ci sono diversi capovolgimenti di fronte, con occasioni da una parte e dall’altra.

La Fiorentina passa in vantaggio al 21′ con un gran gol di Jovetic, che trafigge Andujar con un sinistro preciso e potente. Il Catania protesta perché Montolivo commette fallo nel recupero su Catellani prima di servire il montenegrino. Al 34′ Jovetic parte in contropiede e fa paura, ma dopo aver corso per 50 metri a velocità supersonica fallisce il raddoppio davanti ad Andujar.

Al 40′ Catellani si divora il gol del pareggio, di testa tutto solo davanti a Boruc. Il pari arriva al 43′ con la Zampata di Delvecchio dall’area piccola su calcio d’angolo. La Fiorentina protesta al 45′ per un presunto fallo di mano di Lodi. Il calciatore del Catania salta allargando il braccio, ma secondo l’arbitro colpisce il pallone con la spalla.

In avvio di ripresa si vede subito il Catania. Al 7′ ancora Catellani sfiora il gol ma per lui non è giornata. La palla finisce sopra la traversa. LA Fiorentina risponde con Natali all’11’, che spaventa Andujar con una botta da fuori. Al 17′ è ancora un colpo di classe di Jovetic a rompere l’equilibrio. Il montenegrino rientra sul sinistro prende la mira e fulmina Andujar con un interno a girare che si infila sotto l’incrocio.

Dopo solo un minuto ancora Jo-Jo ha sui piedi il colpo del ko, servito da Montolivo su contropiede, ma questa volta sciupa. I viola hanno la gara in pugno, ma sotto porta sprecano troppe occasioni e il Catania li punisce al 37′. Maxi Lopez segna un gol che chiude un fiume di potenziali polemiche perché in precedenza c’era un tiro di Barrientos che aveva varcato la linea di porta, ma l’arbitro non aveva assegnato il gol.

Ci ha pensato l’attaccante argentino. Mihajlovic scuote la testa e getta subito nella mischia Gilardino, che torna in campo dopo più di un mese dall’infortunio.

Il tecnico serbo è furioso e si fa espellere per proteste al 42′. La vittoria manca ormai da quattro giornate e il clima è pesante anche se Della Valle ha detto con chiarezza che non è in discussione. Può essere soddisfatto invece Montella, che conquista un buon punto su un campo difficile.

[dailymotion]http://www.dailymotion.com/video/xlvdsl_fiorentina-2-2-catania-serie-a-full-highlights-22th-october-2011-hd-mediafire-download_sport[/dailymotion]

© Riproduzione Riservata

Commenti