Si fanno insistenti le voci che vogliono già a gennaio il passaggio del centrocampista viola alla corte di Allegri

Riccardo Montolivo

Telenovela chiusa? Forse sì, anzi no. Adesso si comincia con la seconda parte. La querelle Montolivo, che dopo le voci di un possibile rinnovo aveva avuto la parola ‘fine’ per bocca di Mario Cognigni (“La farsa è finita” disse il presidente), è destinata a ricomincare, seppur riguardo a un altro aspetto: Montolivo se ne andrà a gennaio o a giugno? La decisione spetta al giocatore ma soprattutto alla società, e andranno considerati diversi fattori.

Dal punto di vista societario, bisognerà decidere se privilegiare l’aspetto econcomico (venderlo a gennaio vorrebbe dire incassare qualcosina) oppure l’aspetto tecnico (tenerlo fino a giugno, perdendolo a parametro zero, vorrebbe dire usufruire delle prestazioni di un giocatore comunque deciso a partecipare agli Europei).

La squadra di cui si parla da tempo è naturalmente il Milan, deciso a “svecchiare” il centrocampo e alle prese con i problemi fisici e la condizione non ottimale di alcuni giocatori. Il club rossonero, quindi, potrebbe fare la sua offerta nei prossimi mesi: si parla di 5 milioni, ma la Fiorentina dovrà valutare il da farsi. Montolivo andrà via: ma a gennaio o a giugno? Il Milan lo vuole subito.

In ogni caso l’ultima parola, stavolta, spetterà proprio al club viola. O a Mihajlovic, che intanto per la sfida di sabato starebbe valutando se farlo partire dalla panchina.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=ihy53cj-QPc[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti