A poche ore dalla notizia della morte di Gheddafi, una foto del volto insanguinato del leader è stata diffusa dall’agenzia France Presse, firmata da Philippe Desmazes. E’ il simbolo cruento ed eloquente della fine del colonnello.

In seguito il canale inglese di Al Jazeera ha mandato in onda le immagini del cadavere di Muammar Gheddafi trascinato dai ribelli lungo una strada e calpestato dalla folla. Si vede il corpo mezzo nudo del leader libico deposto, a cui viene strappata la maglia. Il volto è rosso di sangue e ha un foro di proiettile su un lato della testa. Accanto al volto di Gheddafi ci sono le gambe di un combattente del Consiglio nazionale transitorio in uniforme.

Muammar Gheddafi è stato ucciso giovedì mattina, nelle stesse ore in cui i nuovi leader della Libia annunciavano la presa di Sirte, città natale del Colonnello e ultimo bastione di resistenza.

I dettagli sulla morte, avvenuta proprio vicino a Sirte, sono confusi, ma l’annuncio viene confermato dal primo ministro del Consiglio nazionale di transizione libico, Mahmoud Jibril. Che commenta: «Aspettavamo da tempo questo momento». E proclama: «È tempo di dare vita a una nuova Libia unita, un popolo e un futuro». Secondo la tv araba Al Jazeera, il cadavere di Muammar Gheddafi è stato caricato sul tetto di un veicolo e portato nella moschea di Misurata. Intorno, una vasta folla gridava: «Il sangue dei martiri non è stato versato invano».

Diverse le versioni sugli ultimi istanti di vita del Colonnello. Gheddafi «è stato ucciso in un attacco da parte dei combattenti», dice a Reuters il ministro dell’Informazione del Cnt, Mahmoud Shammam. Al Jazeera riporta voci non confermate che Gheddafi fosse vivo quando è stato catturato, altre ancora secondo le quali si trovava nascosto in un buco.

La tv libica e altre emittenti hanno inoltre mostrato le immagini di soldati che accerchiano due grosse tubature sotto un’autostrada dove sarebbe stato trovato Gheddafi. «È stato colpito in testa», testimonia Abdel Majid Mlegta, uno dei responsabili militari del Cnt, «c’è stato un fuoco intenso contro il suo gruppo ed è morto».

Majid aveva riferito in precedenza che Gheddafi era stato catturato all’alba ed era stato ferito a entrambe le gambe mentre cercava di fuggire in un convoglio attaccato da caccia della Nato. L’Alleanza, da parte sua, riferisce che un suo aereo ha sparato contro un convoglio vicino a Sirte, ma non ha confermato la notizia che Gheddafi fosse tra i passeggeri.

ATTENZIONE, QUESTE IMMAGINI POTREBBERO URTARE LA VOSTRA SENSIBILITA’. SI CONSIGLIA LA VISIONE DEL FILMATO AD UN PUBBLICO ADULTO

http://www.dailymotion.com/video/xlthr6_immagini-shock-trovato-cadavere-di-gheddafi_news

© Riproduzione Riservata

Commenti