Il colonnello nascosto in un buco mentre i suoi uomini combattevano contro le truppe ribelli del Cnt a Sirte

l'ultimo nascondiglio di Gheddafi

L’ultima grande roccaforte dei lealisti di Gheddafi è alla fine caduta sotto gli attacchi delle milizie del Consiglio nazionale di transizione (Cnt) libico e della Nato. Muammar Gheddafi è morto. La notizia della morte è stata confermata dal Cnt.

Catturato in un tunnel mentre gridava: “Non sparate”. Ferito, è stato messo su un mezzo in direzione di Misurata. Sarebbero state due raid di elicotteri sotto comando Nato a infliggere un doppio attacco al mezzo di trasporto, uccidendo il raìs a bordo.

Un versione a questo punto confermata anche dalla Nato. L’alleanza atlantica avrebbe confermato di aver attaccato stamani un convoglio di veicoli armati nelle vicinanze di Sirte, nei pressi dell’ultimo nascondiglio di Gheddafi.

Il portavoce militare dell’Operazione Unified Protector, il colennello Roland Lavoie, ha affermato che gli aerei dell’Alleanza Atalantica hanno “colpito due veicoli”.

L’ex-rais libico sarebbe arrivato morto a Misurata e, secondo quanto riferisce Al Arabiya che cita un giornalista della Reuters e presto sarà mostrato in tv.

“Al momento della cattura, Gheddafi era ferito alle gambe in seguito ai raid della Nato, ma era vivo ed è stato portato da un gruppo che non conosciamo a Misurata”. Negli scontri che hanno portato alla caduta di Sirte, è stata arrestato anche uno dei figli del colonnello, Mutassim Gheddafi.

Lo conferma anche il network panarabo al-Jazeera, mentre Saif al-Islam Gheddafi, un altro dei figli del colonnello Gheddafi, sarebbe riuscito a fuggire dalla città di Sirte circondata dagli uomini del Cnt.

Saif al-Islam era stato visto combattere a Bani Walid prima della sua caduta e sembra si fosse rifugiato a Sirte, ultima roccaforte del regime del padre, morto nelle ultime ore.

Nel frattempo le strade di Sirte sono state invase da combattenti e miliziani, spari continuano a essere esplosi in aria, al grido di ‘dio è grande’. Il tiranno è morto. Le immagini che ci pervengono danno l’idea di una popolazione piena di gioia, benché il Cnt abbia chiesto alla popolazione di interrompere gli spari in aria.

Dall’Italia, il premier Silvio Berlusconi pare abbia commentato la morte – cattura di Muammar Gheddafi, affermando. “Sic transit gloria mundi. Ora la guerra è finita”.

[dailymotion]http://www.dailymotion.com/video/xlthr7_morto-gheddafi-durante-cattura_news[/dailymotion]

© Riproduzione Riservata

Commenti