Gli occhi del mondo sul San Paolo per la supersfida ai tedeschi: si gioca per l’accesso agli ottavi di Champions

Marek Hamsik

Reduce dall’imprevista sconfitta in casa col Parma, il Napoli torna tra le mura amiche stavolta per la Champions League. E’ arrivata l’ora della sfida che può valere la storia. Stasera al “San Paolo” arriva il Bayern Monaco.

Record d’incasso di tutti i tempi a Fuorigrotta e grande attesa in tutto il mondo per la partita che può valere la prima posizione nel girone di qualificazione agli ottavi e che potrebbe soprattutto regalare agli azzurri il “pass” per il prossimo turno di Champions.  

Le due squadre tornano ad affrontarsi 22 anni dopo l’epica sfida di semifinale di Coppa Uefa nel 1989. Era il Napoli di Maradona e schiantò i tedeschi involandosi poi verso il trionfo europeo nella finalissima con lo Stoccarda. Nella notte di Champions il Napoli di Cavani cerca il bis.

Mazzarri schiererà Zuniga sulla fascia sinistra al posto di Dossena, che va in panchina. Niente turnover per Heynckes che schiererà la stessa formazione che ha asfaltato per 4-0 l’Hertha Berlino in campionato. Senza l’infortunato Robben, il tecnico dei baveresi si affida ancora a Kroos.

Il Bayern è squadra assai temibile che fa del gioco sulle fasce la sua arma migliore. Ribery e Kroos sono arme micidiali per il tecnico dei bavaresi che può sfruttare i due calciatori sia per allargare il gioco e favorire i cross per il panzer Gomez, sia per far convergere al centro Ribery o Kroos che sanno scagliare ottimi tiri da fuori area. Attenzione anche agli inserimenti di Muller e Schweinsteiger che sono un altro fiore all’occhiello della squadra tedesca, temibile anche sui calci piazzati vista l’alta statura dei suoi difensori che possono farsi sentire sulle palle inattive.

Il Napoli arriva alla sfida con i tedeschi senza gli infortunati: Britos, Donadel e Pandev. Il tecnico ha comunque i suoi titolarissimi a disposizione, quelli che schiererà dal primo minuto per sua stessa ammissione.

La velocità potrebbe essere il fattore decisivo per riuscire a centrare il colpaccio contro i tedeschi. Le giocate veloci dei tre attaccanti saranno quanto mai decisiva nella gara contro il Bayern che fisicamente è nettamente superiore agli uomini di Mazzarri, per questo Lavezzi e compagni potranno utilizzare la loro corsa e la loro capacità di dribbling e inserimento senza palla per mettere in crisi una retroguardia che non è così veloci, ma che anzi soffre i calciatori che sanno manovrare rapidamente. Contropiedi letali e con l’apporto dei due esterni potrebbero essere il fattore in più da sfruttare per la squadra di Mazzarri.

Queste la probabili formazioni

Napoli (3-4-2-1): De Sacntis; Campagnaro, Cannavaro, Aronica, Maggio, Inler, Gargano, Zuniga; Hamsik, Lavezzi; Cavani.

a disp.: Rosati, Fernandez, Fideleff, Dzemaili, Santana, Dossena, Mascara. All. Mazzarri.

Bayern Monaco (4-2-3-1): Neuer; Boateng, Van Buyten, Badstuber, Lahm; Tymoshchuk, Scweinsteiger; Muller, Kroos, Ribery; Gomez.

a disp.: Butt, Contento, Rafinha, Alaba, Pranjic, Olic, Peterse. All. Heynckens.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=Y3LYMPGFfEI&feature=player_embedded[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti