Si fanno insistenti le voci di uno stop definitivo alle trattative per portare in Italia la stella del basket Nba 

Kobe Bryant

Kobe Bryant alla Virtus resterà soltanto un sogno? Serve capire se le voci della mattinata bolognese verranno confermate. Voci che parlano di una volontà della V nera di abbandonare le trattative con Rob Pelinka, agente della superstar dei Los Angeles Lakers.

Trattative che erano arrivate ad ipotizzare mini-tornei di esibizione con Bryant in bianconero, ma dall’entourage di Bryant sarebbero arrivate richieste troppo alte.

Dalla Canadian Solar non arrivano però conferme né sull’abbandono delle trattative né su un’imminente conferenza stampa del club. Il giallo si infittisce.

La trattativa tra il patron bianconero Claudio Sabatini e l’agente del giocatore Rob Pelinka va avanti da settimane: prima si era parlato di 40 giorni in Italia per Kobe, con una decina di partite di campionato da disputare grazie a un calendario modificato, poi si era passati a una sola gara di campionato, successivamente a un’amichevole-esibizione contro Treviso e infine, passando anche per una lettera al presidente americano Barack Obama per convincerlo della bontà dell’operazione Bryant-Bologna, alla «Kobe-Cup», coinvolgendo anche Milano, Roma e il Villeurbanne dove gioca il play dei San Antonio Spurs Tony Parker.

La nottata dunque ha fatto registrare un passo indietro e le parti pare si siano decisamente allontanate ma è ancora presto prima di parlare di sogno definitivamente svanito: nel tardo pomeriggio, quando negli Stati Uniti farà giorno, Sabatini e l’agenzia del giocatore si sentiranno nuovamente, probabilmente per arrivare all’atto finale di una trattativa diventata estenuante. Difficile ipotizzare un lieto fine, al momento, ma con il patron della Virtus i colpi di scena sono sempre all’orizzonte.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=Nfym5pksrnY&feature=related[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti