L’ultima rivelazione dell’ex stella del calcio: “spesso bevevo brandy e sniffavo cocaina prima delle partite”

Paul Gascoigne

Ogni intervista di Paul Gascoigne crea sempre polemiche e quella rilasciata al programma This Morning dall’ex laziale chiaramente non fa eccezione: “Prima delle partite riuscivo a bere fino a nove bicchieri di brandy e poi sniffavo cocaina per frenare gli effetti dell’alcol. Per tre mesi – ha aggiunto l’ex nazionale inglese – ho bevuto quattro bottiglie di whisky al giorno”

“Sono un alcolizzato, non è una parolaccia. Lo so e devo andare avanti. L’alcol s’è preso la mia vita. Ora sta cambiando tutto in meglio. La cosa più importante è godersi la vita e sorridere”.

Tra i suoi fans si teme che Gazza possa aver contratto la Sla, Sclerosi laterale amiotrofica: Gascoigne soffre infatti di una serie di misteriosi problemi che potrebbero far pensare al morbo di Gehrig, lo stesso che ha colpito Signorini e Borgonovo. Ma sin qui, per fortuna, non sono arrivate conferme in tal senso.

Oggi l’ex nazionale inglese sta cercando di riabilitarsi giocando a golf, ma non nasconde i suoi problemi: “lo ripeto a me stesso che sono un alcolista; non sono dicerie maligne, lo sono davvero e devo convivere con questo problema. L’alcool si è impossessato di me. Adesso però le cose stanno migliorando – aggiunge l’ex campione laziale -, l’importante è affrontare la vita col sorriso”.

© Riproduzione Riservata

Commenti