L’allenatore dell’Inter non risparmia un attacco allo spagnolo per le ripetute critiche all’Inter: “ora basta”

Claudio Ranieri

E’ stata positiva la sosta, quei ragazzi che avevano piccoli problemi si sono allenati meglio. Chi era lungodegente ha accorciato i tempi. Motta è disponibile anche se non ha i 90′ sulle gambe. Sneijder per Lille sarà disponibile. Ieri ho riavuto un po’ tutti, mancano Forlan e Coutinho. Peccato per Forlan e Coutinho, peccato per Diego specialmente perchè sarà una cosa lunga essendo seria. In pratica non si è mai allenato, è andato via con la nazionale, abbiamo fatto piccoli allenamenti. Non c’è un lavoro specifico che può aver caricato un determinato muscolo”. Si apre col consueto bollettino medico la conferenza stampa di Claudio Ranieri alla vigilia della sfida di sabato pomeriggio a Catania.

Anche Chivu e Julio Cesar non parteciperanno alla trasferta siciliana e Ranieri ha commentato così la situazione dei due giocatori: “Chivu, cercando di proteggere la caviglia infortunata, ha caricato troppo l’altra e l’ho tenuto in considerazione per Lille. Julio Cesar? Per filosofia non mi piace forzare i tempi. Preferisco una partita in meno a un lungo periodo senza un giocatore”. Ma il difensore rumeno aveva sollevato ieri anche un problema legato alla sua posizione in campo, dicendosi stanco di non poter rivestire quella naturale di centrale difensivo: “Ma lo dice ogni anno – sorride Ranieri -, è il suo karma, un po’ un portafortuna, poi in realtà lui è sempre così disponibile che non ci sono proprio problemi”.

Argomento quello degli infortuni che è stato spesso motivo di dibattito in casa nerazzurra negli ultimi mesi e l’ex Roma ha risposto così ai continui attacchi di di Rafa Benitez: “Le voci di Benitez sugli infortuni? Lasciano perplessi, anche deontologicamente un tecnico che è andato via dovrebbe star sereno. I giocatori arrabbiati? Pensavano a tutt’altro, come me”.

Sulla sua squalifica dopo Napoli-Inter, poi sospesa, Ranieri spiega: “Felicità perchè forse sono stato un po’ troppo esasperato perchè sapevo di non avere offeso l’arbitro. Sono contento di questa sospensione della squalifica”. Nella conferenza odierna di Castelvolturno, l’allenatore del Napoli Walter Mazzarri è tornato sul discusso arbitraggio di Rocchi e ha parlato di una direzione che avrebbe sfavorito i suoi: “Se Mazzarri dice queste cose, lo fa per portare acqua al suo mulino”.

Inevitabilmente a Claudio Ranieri è stato chiesto un commento sulla vicenda Eto’o, che ha manifestato il desiderio di tornare in nerazzurro per due mesi a gennaio: “Io ho ottimi attaccanti e sono contento con quelli che ho. A Eto’o vado dietro dal 2003 quando era al Maiorca, ma sono cose un po’ da fantacalcio quelle che ho letto e sentito, quindi mi concentro sulla partita di domani”. Sempre in proposito, Ranieri spiega però una cosa: “A Mosca, quando ci siamo incontrati, non abbiamo assolutamente parlato di questo”.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=3gukaHDyj_w[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti