Marco Tronchetti Provera vorrebbe ripetere l’operazione Ronaldo con la “pulce” come nuovo grande testimonial

Leo Messi

Samuel Eto’o è il passato. Adesso bisogna guardare avanti, non indietro.

Mentre in Italia tengono banco le voci sul possibile ritorno del camerunense per due mesi all’Inter, la Pirelli sta facendo affari in Sudamerica.

A Buenos Aires, in conferenza stampa al fianco della presidente argentina Cristina Fernandez de Kirchner, Marco Tronchetti Provera ha annunciato che investirà 300 milioni di dollari per costruire una fabbrica di pneumatici per camion con l’aiuto del governo argentino, che finanzierà parte del progetto.

Nell’occasione Tronchetti Provera, che fa parte del consiglio di amministrazione del club nerazzurro, ha parlato anche di calcio: “Un pezzo di Argentina sta nell’Inter e un pezzo di Pirelli sta in Argentina, mi sembra che abbiamo fatto proprio un buono scambio. Meglio Messi o Maradona? Sono tempi diversi, è impossibile fare certi paragoni”.

Restando in tema di rapporti tra calcio e economia, la cessione di Eto’o ai russi dell’Anzhi ha portato una serie di benefici per la Saras, l’azienda della famiglia Moratti. Non è un mistero che il grande sogno (proibito?) di Tronchetti Provera e Massimo Moratti sia quello di portare prima o poi Messi all’Inter.

Proprio la “pulce” sarebbe un testimonial ideale in tutto il mondo per la Pirelli, sponsor principale dei nerazzurri, un po’ come lo era stato Ronaldo alla fine degli anni ’90. E anche il Fenomeno, prima di venire a Milano, giocava nel Barcellona… La fabbrica argentina della Pirelli dovrebbe essere operativa a partire dal 2014: chissà dove giocherà Messi fra due o tre anni? Magari sarà ancora allenato da Guardiola, ma in un’altra squadra. Sognare non costa nulla.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=GjF8Vh_1JvY[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti