Ha chiesto perdono al cimitero anche al fratellino dell’ex fidanzata per la strage compiuta a Novi Ligure

Omar Favaro

Omar Favaro è andato sulla tomba della mamma e del fratellino di Erika a chiedere perdono. Lo ha fatto venerdì scorso, a metà mattinata, lontano da occhi indiscreti e senza far sapere nulla a nessuno. Lo rende noto Panorama.

Dopo nove anni passati in carcere per aver ucciso a coltellate insieme con la fidanzata la mamma e il fratellino di lei, Omar è uscito dal carcere nel marzo 2010. Un anno e mezzo per riadattarsi alla realtà e riprendere possesso della sua vita, e prima di compiere il grande passo.

È arrivato intorno alle 10 e 30 all’interno del cimitero di Novi Ligure vestito di scuro, cappello in testa e grandi occhiali da sole. Ha fermato due ragazzi al lavoro nei vialetti e si è fatto indicare la cappella dove riposano in pace la signora Susi Cassini e il suo piccolo Gianluca. È rimasto dentro una ventina di minuti, poi è sparito nel silenzio più assoluto.

© Riproduzione Riservata

Commenti